L’attesa per Hollow Knight: Slksong potrebbe essere ancora lunga

hollow knight: Silksong, hollow knight: Silksong uscita, hollow knight: Silksong E3 2021, hollow knight: Silksong nessun annuncio all'E3 2021, hollow knight: Silksong notizie

Hollow Knight: Silksong è forse uno degli indie più attesi di tutti i tempi. Annunciato nel 2019, a due anni di distanza dal suo predecessore, ha creato vero hype nei fan della creatura di Team Cherry ansiosi di giocarci o anche solo vedere qualche update sostanziale, che tuttavia a quanto pare dovranno attendere ancora un po’: gli sviluppatori hanno annunciato che il gioco non sarà all’E3 2021, programmato per metà giugno.

hollow knight: Silksong, hollow knight: Silksong uscita, hollow knight: Silksong E3 2021, hollow knight: Silksong nessun annuncio all'E3 2021, hollow knight: Silksong notizie
Tempi lunghi o meno, Silksong promette davvero bene

La notizia è arrivata da un membro di Team Cherry attraverso il server Discord dello studio, e ha creato un bel po’ di rumore nella community Reddit del gioco. Ultimamente infatti la fan-base aveva cominciato a sperare in qualche news, data la distanza dall’annuncio e l’importanza del gioco.

Tuttavia, alcuni membri della fan-base hanno apprezzato l’onestà dei programmatori nel ritardare altre notizie circa Silksong, ipotizzando che Team Cherry sia al lavoro per creare il miglior gioco possibile e ricordando che fin troppi sono stati i giochi rilasciati a uno stadio di sviluppo ancora insufficiente solo per accontentare i giocatori.

Dato che già troppe volte ci siamo ritrovati di fronte casi del genere, come dare loro torto?

Una cosa è sicura: Hollow Knight: Silksong ha tutte le carte in regola per “sfondare”, e per farlo con stile.

Quanti di voi lo stanno attendendo?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

No Man’s Sky sarà tra i primi giochi VR a sfruttare il DLSS di Nvidia

resident evil netflix, netflix, resident evil serie animazione, resident evil infinite darkness, resident evil serie CGI, resident evil infinite darkness data d'uscita, resident evil Infinite darkness trailer

Resident Evil: ecco la data d’uscita della nuova serie Netflix