IO Interactive, lo studio di Hitman, assume ex sviluppatori di Cyberpunk e Star Wars

IO Interactive, i genitori di Hitman che in questo momento stanno gongolando per l’acclamatissima conclusione della nuova trilogia dell’Agente 47, hanno appena assunto l’ex Lead Gameplay Designer di Cyberpunk 2077 e un ex sviluppatore di tantissimi giochi tripla A, tra cui Star Wars Battlefront.

IO Interactive attualmente si sta espandendo per poter portare avanti due progetti importanti in contemporanea. Sappiamo infatti che la casa di sviluppo sta lavorando a un videogioco di 007, per il quale, data l’esperienza di Hitman, siamo sicuri sarà in grado di sfornare un videogioco incredibile, e un non meglio specificato gioco fantasy di cui conosciamo solo l’esistenza grazie a qualche rumor. Altre voci vogliono che sia un gioco esclusiva di Microsoft e che abbia dei draghi.

Probabilmente proprio per rinforzare il suo comparto di sviluppo, l’azienda ha assunto nuovo personale, tra cui due acclamati lavoratori del settore. Il primo da presentare è Rasmus Hojengaard, assoldato tra le file di IO Interactive come Studio Design Director. Hojengaard in realtà aveva già lavorato a Hitman Blood Money del 2006, ma lasciò IO per unirsi agli studi di DICE dove ha lavorato a Star Wars Battlefront, Mirror’s Edge e Battlefield, per poi unirsi a Rocksteady.

L’altro nuovo sviluppatore è Andrzej Zawadzki, ex Lead Gameplay Designer di Cyberpunk 2077 che ha recentemente lasciato CD Projekt Red. Da IO Interactive, Zawadzki avrà un ruolo minore rispetto alla sua precedente esperienza polacca, dato che sarà Senior Game Designer. A detta dello studio, “la sua esperienza, la sua guida e la sua immaginazione saranno una parte cruciale nella creazione di un universo completamente nuovo“, probabilmente in riferimento a quella IP fantasy di cui tanto si parla ultimamente.

Attualmente IO Interactive ha assunto tanto altro personale di qualità tra i suoi studi di Copenhagen, Malmo e Barcellona. Nel frattempo è appena uscito un nuovo DLC di Hitman 3, The Season of Pride. Vedremo se già all’E3 2021 potremo conoscere ulteriori dettagli riguardo i progetti di IO Interactive.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE GameSpot

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Steam su console? Gabe Newell semina indizi

wasteland 3, inxile Entertainment, nuovo gioco inxile Entertainment, nuovo gioco autori Wasteland 3, nuovo gioco autori wasteland 3 fps rpg

Il prossimo gioco del team di Wasteland potrebbe ricordare The Outer Worlds