In occasione del Sony IR Day 2018 sono arrivate delle dichiarazioni di primissimo rilievo da parte dei “pezzi grossi” del colosso nipponico. L’appuntamento è stata la cornice ideale per fare il punto della situazione sullo “stato dell’arte” della multinazionale giapponese, condividendo con i presenti risultati ottenuti e progetti per il futuro. Tuttavia, tra le varie frasi pronunciate, ce n’è stata una che ha colpito l’attenzione di tutti, e non poteva essere altrimenti. John Kodera, attuale Presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment (SIE) ha infatti annunciato che, dopo quasi cinque anni di onorata carriera, Playstation 4 è entrata nella fase finale del suo ciclo vitale.

Quanti anni di vita restano a Playstation 4?

Probabilmente è questa la domanda che starà frullando in testa a tantissimi fan della console Sony. Sono infatti in molti a chiedersi quanta “vita” ancora resti a quello che è, a tutti gli effetti, uno degli hardware più venduti nella storia del gaming. Le parole di Kodera, che di recente ha preso il posto di Andrew House, storico volto Sony legato indissolubilmente a Playstation 4, hanno fatto capire che la console tra non molto dovrà “lasciare il testimone” ad un suo successore. Allo stato attuale, però, non è ancora dato sapere quando questo accadrà; tuttavia, PS4 è ancora viva, e non si può ancora parlare di next gen, almeno non per il momento.

Tuttavia, il Sony IR Day 2018 non ha riguardato solo la console più venduta del momento, ma ha toccato tantissimi altri punti, riassunti dal Wall Street Journal. Innanzitutto, il colosso nipponico ha ammesso i problemi legati alla crescita di Playstation VR, Playstation Vue e della sua compagnia mobile ForwardWorks. Nonostante la scarsa crescita di questi tre prodotti, Sony ha intenzione di affrontare i problemi di ciascuno di essi, in modo da favorirne lo sviluppo e, ovviamente, la diffusione.

Soffermandosi specificamente su ognuno di essi, John Kodera ha affermato che il Playstation VR sta vendendo piuttosto bene; tuttavia, le sue vendite sono ben al di sotto delle stime di mercato che Sony aveva stilato. Proprio per questa ragione, da questo momento in poi, Sony guarderà mirerà ad una prospettiva più realistica, ma cercherà comunque di favorire la crescita e lo sviluppo della realtà virtuale, ovviamente nel modo più “sano” possibile. Per quanto invece riguarda ForwardWorks, il CEO ha affermato che ci sono stati dei ritardi legati allo sviluppo dei titoli mobile il lavorazione, ma che la società è attualmente a lavoro per cercare di risolvere il tutto.

Playstation 4 e non solo: nuove esclusive in arrivo

Micheal Pachter Esclusive Importanza
Tanti titoli previsti per il futuro per dare battaglia alla concorrenza.

Quello che segue è senz’altro uno dei punti più interessanti della conferenza tenuta da John Kodera. I piani di Sony per il 2018 ed oltre, prevedono la creazione di tante nuove IP esclusive, sia per console che per dispositivi mobile, nonché il miglioramento di quelle già esistenti. Lo scopo di Kodera, nonché della società da lui guidata, è quello di mantenere alto il coinvolgimento dell’utenza, ottenendo così un “rinnovamento” della fiducia data dai tantissimi gamer che hanno scelto Playstation 4 come piattaforma di gioco.

Uno dei punti dolenti della conferenza ha riguardato Playstation Vue. Il servizio di streaming targato Sony ha infatti toccato il suo calo peggiore nel 2016; da quel momento in poi, fortunatamente, ha ricominciato man mano a risalire verso l’alto. Anche in questo caso, il colosso nipponico cercherà di risolvere i problemi di questo suo servizio.

Le dichiarazioni di John Kodera

john kodera nuova ceo sony interactive
Ecco il volto del nuovo Presidente e CEO di SIE.

Di seguito, vi lasciamo in allegato alcuni stralci delle dichiarazioni rilasciate dal Presidente e CEO di Sony in occasione del Playstation IR Day 2018.

“È stato un grande anno di apprendimento per ForwardWorks. È difficile avviare nuovissime IP, non limitate a ForwardWorks e PlayStation. Continueremo a utilizzare le preesistenti proprietà intellettuale di PlayStation come nucleo di creazione di ForwardWorks, ma ci piacerebbe fare tutto ciò in parallelo alla creazione di IP nuove di zecca. Continueremo a spingerci avanti usando personale con grandi conoscenze su questo punto.”

Per quanto invece riguarda lo sviluppo di nuove IP, ecco cosa ha detto John Kodera.

“Per quanto riguarda l’investimento per i titoli first party, non si tratta necessariamente di aumentare il numero delle esclusive con nuove IP. Parte di questa attività consisterà nell’aggiornare e “rinfrescare” le IP attuali e migliorare i contenuti sviluppando franchise per IP di successo.”

Infine, Kodera chiude il suo intervento dando uno sguardo al futuro, affermando che, da qui al prossimo Marzo 2021, ci sarà un piccolo periodi di “pausa” per Sony, che servirà a Playstation per compiere “un importante salto in avanti“. Non è dato sapere a che cosa si faccia riferimento nello specifico, ma è altamente probabile che il riferimento sia al “successore” di Playstation 4.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito. Se desiderate approfondire la figura di John Kodera, leggete il nostro articolo sul suo insediamento in Sony Interactive Entertainment (SIE).

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!