Outriders: l’action di People Can Fly si mostra allo Square Enix Presents

outriders, outriders gameplay, outriders square enix presents, outriders presentazione

Outriders, l’action rpg co-op di People Can Fly atteso su  PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series S|X, PC e Google Stadia il primo aprile 2021, è tornato a mostrarsi in un approfondito video di gameplay che ha spiegato un po’ di più la lore e le meccaniche del gioco.

Da un punto di vista di setting, il gioco sembra voler giocare la solida carta di un dark-sci-fi avvolgente, mettendoci nei panni degli abitanti di Enoch, un pianeta in cui la natura ha preso il sopravvento in modo violento e misterioso a causa dell’Anomalia, un evento devastante.

Nei panni degli Outriders, a tutti gli effetti quelli che sembrano corpi speciali umani, avremo il compito di combattere l’Anomalia, proteggere i civili e liberare Enoch.

Da questo punto di vista, a convincere potrebbe essere la miscela di ingredienti come sci-fi, violenza da action sporco ed elementi semi-soprannaturali, un fatto che potrebbe dare al gioco un’identità molto marcata.

outriders, outriders gameplay, outriders square enix presents, outriders presentazione

La dinamica di gioco sembra-per stessa ammissione del trailer di Outriders-si ispira a giochi come Gears of War e Destiny e propone al giocatore battaglie all’ultimo sangue fatte di ricerca di coperture, scontri feroci e la necessità di evolvere i nostri personaggi attraverso le specializzazioni e la personalizzazione del nostro arsenale.

Sappiamo inoltre che nel corso delle partite i giocatori potranno inoltre scegliere fra quattro classi:

Trickster, ovvero un combattente con poteri di alterazione dello spazio e del tempo, esperto negli assalti rapidi;

Technomancer, che sembra portato per un approccio più a distanza e ad area;

Devastator, ovvero un tank che ha il compito di spargere panico con attacco in corpo-a-corpo,

Pyromancer, anche questo esperto nella distanza ma tarato più per gli attacchi ad area.


Outriders ha tutte le carte in tavola per diventare un buon competitor a colossi già entrati nella storia del genere come Destiny grazie a uno stile più brutale e sporco che richiama atmosfere come quelle di Mad Max. Certo la sfida è ardua, ma il gioco sembra avere la giusta ambizione. In seguito, il trailer finale del gioco.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

forspoken titolo ufficiale project athia

Forspoken è il titolo ufficiale di Project Athia, arriva nel 2022

xbox game pass nuovi giochi

ID@Xbox: STALKER 2 e altri 25 giochi indie nel prossimo showcase