Resident Evil-Infinite Darkness: Leon e Claire sbarcano alla Casa Bianca

resident evil netflix, netflix, resident evil serie animazione, resident evil infinite darkness, resident evil serie CGI

Netflix ha un bel po’ di adattamenti di giochi in arrivo, e fra questi la più attesa è una serie di Resident Evil in CGI chiamata Infinite Darkness (qui l’annuncio). Netflix ha condiviso un video teaser a gennaio e ora la compagnia di streaming ha rilasciato una nuova prima locandina e una sinossi completa.

Per quanto riguarda la storia, Netflix è stata piuttosto vaga riguardo a ciò che il racconto comporterà oltre al fatto che la serie è ambientata all’interno del canonico universo Capcom. Ora, abbiamo il nostro primo sguardo alla storia del prossimo show.

Sembra che le strade dei due eroi di Resident Evil 2 si incroceranno ancora una volta in uno scenario d’eccezione, ovvero la Casa Bianca. Leon, ora agente esperto (probabilmente dei servizi segreti), sarà convocato per indagare su un attacco zombie alla residenza presidenziale, mentre Claire, impiegata della ONG Terrasave, si ritroverà sul luogo per affari di lavoro e per indagare su un misterioso disegno che ritrarrebbe una creatura simile a quelle partorite dai folli della Umbrella.

Con i due distruggi-zombie riuniti nel luogo più “hot” della politica internazionale, cosa potrà mai andare storto?

Come detto si tratta di una trama molto fumosa, ma ci aspettiamo già di vedere sparatorie e scene gory all’interno dello Studio Ovale.

resident evil netflix, netflix, resident evil serie animazione, resident evil infinite darkness, resident evil serie CGI

Il lato più interessante dell’operazione è tuttavia che a interpretare Leon e Claire saranno gli stessi attori che li hanno portati “su schermo” in Resident Evil 2 Remake, ovvero Nick Apostolides e Stephanie Panisello, un fatto segna dubbio degno di nota e in grado di creare una continuità interessante con il videogioco-capolavoro del 2019.

Con Hiroyuki Kobayashi di Capcom al timone come produttore esecutivo insieme a Quebico, uno studio di animazione 3D, e TMS Entertainment, la prossima serie Netflix di Resident Evil ha davvero tutte le carte in regola per accontentare i fan della serie.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Game Informer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Perché preferisco l’Epic Store (ma continuo ad usare Steam)

god of war ascension compleanno

God of War: Ascension compie otto anni