HOME » news

GameVketZero: uno showcase VR di giochi indie

Per 7 giorni dal 29 aprile 2021 al 5 maggio, l’azienda indie giapponese HIKKY Co. ha messo a disposizione uno showcase VR per gli sviluppatori che vogliano presentare i propri giochi indie, anche quelli che non supportano la tecnologia della Realtà Virtuale.

GameVketZero, il nome di questa prima mostra, è aperto alle candidature sia di espositori individuali che di aziende, e la partecipazione è possibile per chiunque voglia inviare la propria candidatura. Le iscrizioni sono aperte da martedì 16 febbraio e si chiuderanno il 2 marzo alle ore 15.59.

Cos’è GameVket?

GameVket è un evento espositivo tenuto in uno spazio virtuale. GameVketZero è il nome dell’evento inaugurale di questa mostra, e punta su una nuova forma di eventi a tema videogiochi. Ovviamente l’esperienza è consigliata con un Visore VR, ma le sedi virtuali degli ospiti della mostra sono esplorabili da qualsiasi parte del mondo anche attraverso il proprio browser sul PC o tramite smartphone.

GameVketZero, mostra virtuale

Questa nuova modalità di partecipare ad eventi indie permette agli utenti di andare in giro per il luogo virtuale esplorando i vari giochi indie, parlando con gli sviluppatori in prima persona e con i visitatori in tempo reale. Il tutto è completamente gratuito e non è prevista alcun biglietto d’ingresso. Non sono nemmeno necessarie conoscenze particolari per partecipare sia come espositore che come visitatore.

Come partecipare

Si può accedere facilmente alla mostra tramite i propri dispositivi cliccando su un URL. Ad ogni modo l’esperienza potrà essere particolarmente godibile tramite un visore VR, potendo esperire al meglio della grafica 3D, soprattutto con Oculus Quest e Oculus Quest 2. Potete avere maggiori informazioni dal canale Discord ufficiale.

Cosa c’è nella mostra?

L’intero evento è focalizzato sui giochi digitali, senza alcuna limitazione di hardware, generi o piattaforme. Sarà esposta quindi un’enorme varietà di videogiochi, anche non VR.

Posso comprare i giochi? E come?

È possibile acquistare e scaricare i videogiochi aprendo le loro piattaforme di distribuzione dalle pagine di catalogo che prossimamente arriveranno sul sito di GameVket. Tali pagine sono facilmente apribili anche dalla mostra. Per i giochi in prova, invece, HIKKY Co. sta cercando di esplorarne la possibilità.

Come posso comunicare con gli altri ospiti?

GameVket è aperto 24 ore su 24 durante il periodo dell’evento. Puoi programmare la tua visita con i tuoi amici o con la tua famiglia e accedere allo stesso luogo per guardarvi attorno assieme. È possibile anche parlare con gli altri visitatori con un microfono, o scattare delle foto nei diversi spazi.

Posso parlare e interagire con gli sviluppatori?

In linea di principio il GameVket è adibito per essere una mostra senza la necessità della presenza dei suoi curatori in ogni momento, quindi non sempre sarà possibile trovare gli sviluppatori ai propri stand. Tuttavia gli sviluppatori potrebbero annunciare la loro data e l’ora di disponibilità sui loro social media, ed è possibile presentarsi quindi allo stesso orario per comunicare con loro sul posto.

Come posso esporre?

Come già descritto in precedenza, le candidature sono aperte fino al 2 marzo alle 15.59. Anche se non si ha esperienza col VR, gli sviluppatori che vogliano partecipare possono semplicemente caricare sul sito di GameVket video promozionali, immagini e altri file. Per candidarsi alla mostra bisogna superare il processo di applicazione da questo link se siete sviluppatori individuali, o da questo link se volete partecipare con la vostra azienda.

Da non perdere: Torna Playstation Home con 4 mesi di giochi gratis

FONTE HIKKY

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

I fantastici quattro, i fantastici quattro universo Marvel, I fantastici quattro MCU, I fantastici quattro preproduzione, I fantastici quattro nuovo film

Anche I Fantastici Quattro nel calderone dell’MCU: parte la pre-produzione

Azzurra, la capopalestra di Pokémon Spada e Scudo, che non dimenticherete mai più grazie al cosplay di Ekiholic