Bloodborne è ambientato nel mondo di Demon’s Soul? Ecco il dettaglio che collega i due giochi

bloodborne demon souls chalice dungeon collegamento

Bloodborne è ancora oggi, a inizio ciclo vitale della PS5, uno dei migliori videogiochi mai usciti per la PS4.

Il titolo di From Software è uscito nella prima fase di vita della console Sony ed ha fin da subito fatto incetta di voti altissimi e di amore infinito tra i giocatori, mescolando l’azione dolorisissima dei cosìdetti soulslike ad atmosfere da horror lovecraftiano difficilmente eguagliate

Bloodborne è molto interessante per una pletora di motivazioni differenti: è un videogioco dalla narrativa sommersa complicata, astrusa e piena di dettagli; inoltre ha anche una grande quantità di contenuti che sono stati tagliati via con le revisioni del gioco e che invece danno un’idea molto ben specifica.

Di che parliamo?
Parliamo del collegamento tra Bloodborne e Demon’s Souls.

Leggi anche: Bloodborne | Recensione (PS4)

Come fanno Bloodborne e Demon’s Souls ad essere collegati?

Prima di partire con la spiegazione un piccolo preambolo: è probabile che Miyazaki avesse intenzione di collegare i suoi titoli fin da subito in qualche modo, cambiando poi idea progressivamente con lo sviluppo di Bloodborne.

Il primo dettaglio che possiamo utilizzare per parlare di un collegamento tra Bloodborne e Demon’s Souls proviene dai Chalice Dungeon, i dungeon generati proceduralmente che hanno fatto piangere lacrime amare anche ai giocatori più esperti.

Esplorando sempre più questi dungeon è possibile imbattersi in resti di corpi e cadaveri nelle ambientazioni plumbee e marcescenti della Yharnam sotterranea.
Tra questi elementi è possibile trovare anche un cadavere piuttosto familiare

Data la praticamente totale assenza di armature vere e proprie da Bloodborne questo cadavere dotato di armatura in piastre d’acciaio suona piuttosto curioso all’interno del titolo gotico di From.

La cosa fa ancora più riflettere se prendiamo in esame una certa copertina…

Esatto, il cadavere in questione è praticamente identico a quello usato per la copertina giapponese della versione PS3 di Demon’s Souls.

Da solo questo fatto non vuole dire nulla ma diversi dataminer hanno scoperto che il boss Padre Gascoigne, in una versione Alpha del gioco, aveva tra le sue linee di dialogo anche la parola Umbasa.

bloodborne alpha umbasa
Uno screenshot riguardante la frase di Padre Gascoigne

Cos’è Umbasa se non il corrispettivo di amen all’interno del mondo di Demon’s Souls?

Ecco perché, in un altro universo, avremmo potuto giocare un Bloodborne pesantemente collegato al mondo di Demon’s Souls.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Mads Mikkelsen da bambino

L’avete riconosciuta? Ha torturato 007 e mangiato carne umana finché Kojima non l’ha spedito in Afghanistan

tekken 7

Tekken 7: primo trailer per il nuovo personaggio proveniente dalla Polonia