Il 2 Maggio arriverà il nuovo trailer di Red Dead Redemption 2

Red Dead Redemption 2 trailer tweet rockstar games

Rockstar ha deciso di attentare alla nostra vita tirando fuori una elle solite notizie ultracentellinate su uno dei videogiochi più attesi di questa generazione videoludica.

Oggi lo studio ha svelato l’arrivo di un trailer per Red Dead Redemption 2.

Il trailer è il prjmo vagito dell’azienda riguardante l’open world western più atteso dell’anno dopo l’annuncio della data di rilascio qualche mese fa.

[amazon_link asins=’B01M8MO87K,B00OZLUD7U,B005EPHVMQ,B071JYSFH8,B00KXX4UV4,B076F7B5WP,B076FC1JYM,B006ISA47W’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1a87115b-4c89-11e8-99e7-e502781d9961′]

L’annuncio su Twitter: un trailer per Red Dead Redemption 2 in uscita il 2 Maggio.

Con un tweet Rockstar si è assicurata l’attenzione di un enorme quantità di videogiocatori. Poche lapidarie parole hanno riacceso una fiamma nel cuore di tutti quelli che si sono innamorati delle lande desertiche e di John Marston nell’ultimo capitolo della saga, diventato un vero e proprio gioco di culto con il passare degli anni.

Il trailer di Red Dead Redemption 2 verrà pubblicato mercoledì 2 Maggio alle 17 (ora italiana). Non sono state rilasciate informazioni di alcun tipo sul contenuto del trailer. Non sappiamo se si parlerà della trama, dei personaggi presenti nel videogioco o se metterà in risalto qualche aspetto specifico del gioco. Speriamo soltanto che assieme al trailer ci vengano date immagini promozionali o informazioni di altro genere così da soddisfare per un po’ la voglia di Red Dead Redemption 2

Il titolo uscirà il 26 Ottobre su Playstation 4 e Xbox One. Sia Take-Two che Rockstar Games hanno dichiarato di essersi impegnate in modo incredibile per creare un gioco di qualità incredibile, in modo da poter dare lustro alla bontà del predecessore. L’open world a tinte western di mamma Rockstar è uno di quei videogiochi già in lista per il titolo di gioco dell’anno ancor prima della sua uscita soltanto per la quantità indecorosa di Hype che è in grado di generare.

Che ci sarà in Red Dead Redemption 2?

Al momento le uniche informazioni che si hanno sui contenuti del titolo provengono da voci di corridoio generate dal sito Trusted Reviews, il quale ha dichiarato di essere entrato in possesso di una serie di informazioni riguardanti la modalità single-player del gioco.

I personaggi principali di questo nuovo titolo si chiamano Arthur Morgan e Dutch Van Der Linde (una vecchia conoscenza per chi ha giocato il primo capitolo), torneranno alcune delle ambientazioni presenti nel precedente capitolo con una grandissima quantità di personaggi non giocanti ed una rinnovata cura il gameplay e la struttura di gioco

Saranno presenti numerosi mezzi di trasporto in tema con l’ambientazione di gioco, attività secondarie come il poker o la pesca. Il gioco potrebbe contenere persino un sistema di crafting. Plausibilmente Rockstar Games potrebbe inserire una modalità in prima persona non troppo dissimile da quella adottata nella versione PC/PS4/X1 di GTA V.

Sempre secondo Trusted Reviews il videogioco sembra sia ambientato prima di Red Dead Redemption 1, tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900. Questa informazione è venuta fuori leggendo una descrizione dell’artbook ufficiale del titolo che trattava dei protagonisti intenti ad armeggiare con l’america al volgere del secolo.

La storia del titolo potrebbe evolversi in base alle proprie azioni e alle proprie scelte, influenzando dialoghi ed obbiettivi delle missioni. Sarà possibile addirittura risparmiare i nemici feriti in cambio di informazioni preziose, come negli interrogatori della saga di Metal Gear Solid.

Non resta che aspettare quarantotto ore per scoprire quanto di questo che abbiamo appena letto sia vero e quanto invece sia soltanto l’invenzione del solito buontempone. Il ventisei ottobre è ancora lontano, il tempo per rigiocarsi il precedente capitolo non manca di certo.

Red Dead Redemption 2 data uscita trailer

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Micheal Pachter su Detroit Become Human e l’importanza delle esclusive

god of war

God of War avrà cinque sequel? Barlog prima conferma poi precisa