EA Play porta Star Wars, Dragon Age e molto altro su Xbox Game Pass

Da oggi EA Play si aggiunge ufficialmente alla line-up dell’Xbox Game Pass, portando i Jedi di Star Wars, i personaggi di Mass Effect, i Sims di The Sims 4 e molto altro a rinfoltire i titoli presenti nell’offerta di Microsoft.

L’Xbox Game Pass già di per sé offre ai suoi abbonati un parco titoli immenso che spazia in tanti generi diversi, il tutto a prezzi mensili irrisori. Nell’offerta è possibile trovare titoli importantissimi come The Witcher 3, Doom Eternal, The Outer Worlds o la prossima Master Chief Collection di Halo.

Come se non bastasse, EA e Microsoft hanno stretto una partnership per portare i titoli già inclusi nell’offerta di EA Play sull’Xbox Game Pass, arrivando in questa maniera a quasi 100 giochi disponibili nella collezione: praticamente i possessori dell’abbonamento Ultimate adesso, esattamente nel momento del lancio delle nuove Xbox Series X e Series S, avranno disponibili anche i titoli di EA Play.

Nella fusione dei due servizi di abbonamento i giocatori potranno godere di Star Wars: Jedi Fallen Order, Madden NFL 20, Anthem, The Sims 4, l’intera trilogia di Mass Effect con il suo seguito Andromeda, la trilogia di Dead Space, Skate 3, oltre a tutti i vari Dragon Age e Star Wars!

Ribadiamo, questo ampliamento di un’offerta già monumentale sarà disponibile solo per i possessori dell’Xbox Game Pass Ultimate, e non degli abbonamenti standard. Sembra inoltre che Xbox Game Pass stia provando a sperimentare un po’ sul funzionamento dei suoi abbonamenti, perché di recente Microsoft avrebbe annunciato una partnership con Disney per consentire agli abbonati al pacchetto Ultimate una prova gratuita di 30 giorni di Disney Plus. Sicuramente un chiaro segno che Microsoft vuole puntare molto sul Game Pass, cercando di far accedere alla sua offerta più target diversi e diversificati dai soliti videogiocatori.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Ghostrunner ghosta Nintendo Switch

No More Heroes Switch

No More Heroes | Recensione della versione Switch