Netflix: dopo Castlevania arriva Dragon’s Dogma

Dragon's Dogma, Capcom, Dragon's Dogma Anime, Dragon's Dogma Anime Netflix,, Netflix, anime Netflix

In molti dovreste ricordarvelo, ma Dragon’s Dogma è stato un piccolo gioiello nel genere action-rpg fantasy di qualche anno fa. Forte di un sesign brutale ispirato da lontano all’arte di Kentaro “Berserk” Miura e di una trama interessante con al centro l’Arisen (potente eroe in cerca del drago che gli ha rubato il cuore), ha segnato un bel momento della stagione PS3 e dato un’immagine di Capcom diversa dal solito. Ora ritorna, dopo anni di semi-oblio, ma in una nuova veste: quella dell’anime, grazie a Netflix.

L’azienda di Reed Hastings ha infatti confermato la produzione dell’anime, annunciata a marzo del 2019, attraverso un bel poster che dà anche una data di uscita: 17 settembre 2020.

Responsabile della produzione sarà lo studio Sublimation, famoso per la sua versione di 009 Re: Cyborg, e sarà girato in CGI, un espediente che, a meno di brutte sorprese, potrebbe riuscire a restituire il respiro del gioco originale.

Dragon's Dogma, Capcom, Dragon's Dogma Anime, Dragon's Dogma Anime Netflix,, Netflix, anime Netflix

Cosa ve ne pare? Credete che Dragon’s Dogma possa fare bella figura in un adattamento di questo tipo?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Comicbook

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

PlayStation 5, PS5, Sony Computer entertainment, console next gen

PlayStation 5: Sony raddoppia la produzione di console

Unreal Engine 5, Unreal Engine 5 60 fps, Unreal Engine PlayStation 5, Xbox Series X, Epic Games,

Unreal Engine 5: per Epic Games il sistema Lumen può arrivare a 60 fps