Destiny, nuovo retroscena: l’accordo fra Bungie e Microsoft fu un disastro in dall’inizio

Destiny, Bungie, Microsoft

I riflettori tornano ad accendersi sulla vicenda del divorzio tra Bungie e Microsoft, avvenuto da qualche anno, grazie a un racconto inedito di Martin O’DOnnell, all’epoca nel consiglio di amministrazione di Bungie.

Stando al suo racconto rilasciato al canale HiddenXperia, la causa della rottura fra publisher e studio non sarebbe sopravvenuta nel corso del tempo, ma avrebbe la sua origine già agli inizi del rapporto di lavoro.

Fin dall’inizio infatti Bungie avrebbe avuto attriti con la gestione di Microsoft, e anzi il clima che accompagnò la scelta di andare con il colosso sarebbe stato accolto con molti malumori dalla stessa Bungie. Al centro del conflitto ci sarebbero state da una parte la volontà di Microsoft di mantenere lo sfruttamento del marchio, dall’altra, all’opposto, quella di Bungie di mantenerne l’indipendenza.

Destiny, Bungie, Microsoft

Una tensione che sarebbe continuata nel corso del tempo anche dopo la rottura con Microsoft: O’Donnell ha raccontato infatti che le spinte all’indipendenza da parte di vari dentro Bungie (lui compreso) sarebbero continuate anche nel momento dell’acquisizione da parte di Activision, e che lui stesso sarebbe stato licenziato per aver votato contro l’ipotesi di acquisizione.

Una storia complessa e che scommettiamo farà ancora parlare di sé per molto tempo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE GameZone
world of warcraft shadowlands diretta vecchio jameson

World of Warcraft: Shadowlands, segui con noi i prossimi annunci Blizzard

Dark Souls 3, Dark Souls 3 Modern Firearms, Dark Souls 3 Modern Firearms mod

Dark Souls 3 non è più così difficile grazie a questa mod che introduce i fucili