Annunciato Pokémon Unite, il primo MOBA con i Pokémon

pokemon unite, moba con i pokemon

Di videogiochi sui Pokémon ne esistono ormai a bizzeffe (proprio oggi è stato rilasciato Pokémon Cafe Mix), quasi tutti i generi sono stati toccati da uno dei franchise più remunerativi e famosi del globo… tranne uno, il MOBA. Il genere MOBA (League of Legends, Dota 2, per intenderci) nonostante si basi su agguerrite battaglie in multiplayer tra squadre composte da un certo numero di giocatori, non ha mai attecchito sull’universo dei Pokémon, o viceversa.

È arrivato però il giorno: apprendiamo dal sito pokemon.com che Pokémon UNITE è il nuovo videogioco del franchise e sarà proprio un MOBA.

Allo sviluppo ci sono The Pokémon Company e TiMi, uno studio di Tencent Games, un colosso che non ha bisogno di presentazioni. Non c’è una finestra di lancio, ma si sa che verrà rilasciato su Nintendo Switch e su dispositivi Android e iOS.

I giocatori si sfideranno in battaglie a squadre 5 contro 5. Durante le battaglie, i giocatori dovranno collaborare con i propri compagni di squadra per catturare Pokémon selvatici, farli salire di livello, far evolvere il proprio Pokémon e, ovviamente, non mancheranno sfide con i Pokémon nemici. In alcune sfide sarà necessario totalizzare il maggior numero di punti entro il tempo designato.

Una delle peculiarità di questo MOBA sta nelle Mosse UNITE, abilità speciali e uniche che permetteranno ai giocatori di scatenare attacchi prodigiosi capaci di ribaltare le sorti della battaglia.

Inoltre, se un proprio Pokémon viene messo fuori combattimento, questo potrà rientrare in battaglia dopo un periodo di cooldown, nel mentre gli altri membri della squadra continueranno a competere per portare a casa la vittoria.

Pochi minuti fa è stato pubblicato sul canale YouTube italiano di Pokémon un breve trailer che mostra già alcune meccaniche.

https://www.youtube.com/watch?v=P2Sc_JYQzvg

Cosa pensate di questa notizia? Ritenete che il genere MOBA sia l’habitat adatto ai Pokémon? Ditecelo nei commenti.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

the-hand-of-glory-recensione

Recensione | The Hand of Glory

The Library Of Babel

Indie Spotlight – The Library of Babel