Crash Bandicoot 4: It’s About Time: tutti i dettagli [in aggiornamento]

Crash Bandicoot 4: It's about time, Crash Bandicoot, Activision

Aggiornamento 30/06/2020: a qualche giorno dall’annuncio ufficiale, ecco un primo gameplay trailer di Crash Bandicoot 4: It’s About Time, nel quale possiamo anche ascoltare la graziosa colonna sonora con vari rimandi a quella del primissimo capitolo della serie.

Aggiornamento 27/06/2020: nuovi dettagli su ciò che ci troveremo davanti in It’s About Time: secondo una comunicazione di Gamestop UK ai suoi clienti tramite mail, la quarta avventura canonica del buon Crash avrà più di un centinaio di livelli, conditi da nuove modalità di gioco.

News originale

Finalmente è arrivato: dopo giorni di annunci, leak e conferme, Crash Bandicoot 4: It’s About Time si è mostrato nel corso dell’appuntamento di oggi del Summer Game Fest con uno show ironico con tanto di pupazzone di Crash a grandezza naturale, l’evento sostitutivo dell’E3 2020 patrocinato da Geoff Keighley, e non ha deluso le aspettative.

Qui invece qualche screenshot:

Il gioco, seguito ufficiale di Crash Bandicoot 3: Warped, sarà disponibile il 2 ottobre 2020 e ci permetterà di affrontare i diversi livelli nei panni di Crash della sorella Coco e il quelli del dottor Cortex.

Il game design sembra un compromesso fra tradizione e innovazione: le sezioni di azione sembrano ricalcare gli stilemi del passato (e perché non dovrebbe essere così, vista la qualità della formula?), con l’introduzione però di alcune novità come l’utilizzo di diverse maschere che potenziano i personaggi durante l’avventura.

Discorso a parte per il buon dottor Cortex, che potrà utilizzare la sua fedele pistola laser per trasformare nemici ed elementi di gioco in piattaforme sulle quali saltare per attraversare i livelli.

Cosa ne pensate? In quale strana avventura si sarà imbarcato il buon Crash?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Batman, Batman Arkham, Batman: Arkham, Rocksteady, Warner Bros. Montreal

Batman Arkham: i nuovi giochi potrebbero essere presentati ad agosto

spongebob squarepants battle for bikini bottom rehydrated

SpongeBob SquarePants Battle for Bikini Bottom – Rehydrated | Recensione (PC)