Melody of Memory porta Kingdom Hearts nel mondo dei rhythm game

Kingdom Hearts: Melody of Memory, Square Enix, Kingdom Hearts

Presentato qualche giorno fa, Kingdom Hearts: Melody of Memory è un nuovo capitolo della saga Square Enix (per la precisione uno spin-off) che non mancherà di dividere il fandom: lasciato da parte lo stile jrpg, MoM abbraccia la filosofia del rhythm game dandoci la possibilità di guidare Sora e gli altri personaggi della serie in una serie di sfide musicali sulle note di varie canzoni comparse nei diversi capitoli di KH (per la precisione, di parla di circa 140 pezzi).

Stando alle prime immagini e al trailer ufficiale qui di seguito), non dovremo far altro che guidare i personaggi giocanti in dei percorsi prestabiliti durante i quali saremo chiamati a eseguire dei movimenti rimici a tempo di musica.

Ricordiamo che il gioco sarà disponibile nel corso del 2020 per la generazione attuale. Cosa ne pensate? Era il caso di fare questo tentativo?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Ratchet & Clank, PlayStation 5, Sony Computer Entertainment, Insomniac Games

Ratchet & Clank: Rift Apart avrà nuovi pianeti e versioni alternative dei precedenti

Copertina di Beyond Blue, con le balene che nuotano verso l'alto su sfondo blu scuro, ed il titolo del gioco

Beyond Blue – un salto nell’abisso | Recensione PC