GhostWire: Tokyo è tornato a mostrarsi all’evento PS5

ghostwire tokyo anche su ps5

È passato circa un anno dall’ultima volta che abbiamo potuto vedere qualcosa su GhostWire: Tokyo, il nuovo progetto di Shinji Mikami, il padre di Resident Evil e del più attuale The Evil Within.

GhostWire: Tokyo è la nuova IP horror che dovrebbe portare il giocatore in un mondo allucinato e alienante. La capitale giapponese è il setting scelto per un horror che, nelle immagini mostrate mesi fa, appariva di stampo psicologico e prometteva di mantenere sempre alta la tensione grazie a un sonoro di altissimo livello e situazioni raggelanti. Considerazioni che, invece, adesso lasciano il posto ad altro.

Il primo trailer del gioco, mostrato all’E3 2019, infatti ci aveva dato solo pochi spunti, ma questo secondo filmato ha fornito qualche dato in più, mostrando anche alcune fasi di combattimento in prima persona, del tutto dissimile da ciò che pensavamo di conoscere e di aver capito. Ci sarà forte dinamismo, visto che il protagonista è dotato di poteri, a prima vista psionici, che gli permettono di fronteggiare duramente i nemici.

Il giocatore sarà messo nelle condizioni di usufruire di abilità, di natura ancora a noi sconosciuta, con le quali sprigionare dalle mani una potenza di “fuoco” davvero notevole. Chi si aspettava dunque un horror più classico o con un’azione alla The Evil Within, senza interferenze “magiche”, potrebbe storcere un po’ il naso, tuttavia è ancora presto per sentenziare.

Dobbiamo far notare, inoltre, che la visuale in soggettiva di GhostWire: Tokyo ci è parsa molto simile nelle inquadrature a quella presente in titoli in realtà virtuale. Uscirà una versione in VR o è stata solo un’impressione?

GhostWire: Tokyo è previsto per il 2021 e sarà disponibile su PS5, Xbox Series X e PC, ma sulla console Sony sarà esclusiva per un periodo di tempo limitato come annunciato da Geoff Keighley su Twitter.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

annunciato hitman III per ps5

Hitman III | L’Agente 47 torna su PS5

annunciato demon's souls per playstation 5

Demon’s Souls | Annunciato il remake per Playstation 5