Arriva il remake di Destroy all Humans!

Destroy all Humans!, Black Forest, THQ Nordic

Destroy all Humans! è quel che si dice “gioco fuori dagli schemi”: uscito su console nel 2005, aveva la geniale idea di raccontare una classica storia umani-contro-alieni tipicamente anni ’50, ma mettendoci nei panni di marziani invasori intenti a radere al suolo le nostre città e a schiavizzare la razza umana. Non è un caso, data questa particolarità e il suo successo (confermato dall’esistenza di alcuni sequel), che Balck Forest e THQ Nordic abbia deciso di proporne un remake del titolo in uscita, il 28 luglio 2020 su console (Xbox One e PS4) e,per la prima volta, PC.

Ambientato nel periodo della Guerra Fredda, Destroy all Humans! ci metteva nei panni di una spia del pianeta Furon incaricata di infiltrarsi sul pianeta Terra e di recuperare un filamento di DNA della sua razza incluso (per qualche bizzarro motivo) all’interno di quello umano, recupero che avrebbe permesso agli scienziati del suo pianeta di salvare l’intera specie dall’estinzione.

Un bell’esempio di action open-world ironico e dall’ambientazione originale, che grazie a questo remake ci permette di rivivere le atmosfere di classici come Ultimatum alla Terra o, perché no dato l’approccio ironico e dissacrante, Mars Attack! di Tim Burton

Qui di seguito il trailer:

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE PC Gamer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Epic Games: richiesta verifica a due passaggi per giochi gratuiti

psplus maggio 2020

Annunciati i titoli PlayStation Plus di Maggio 2020