The Initiative al lavoro sul reboot di Perfect Dark? [Rumor]

Perfect Dark, The Initiative, Xbox Series X, Rare

A neanche ventiquattro’ore dalla notizia del suo ultimo acquisto (Sylvia Chambers, fra le animatrici di Uncharted 4 e Battlefield V), The Initiative, studio interno Xbox in corso di formazione in queste settimane, torna far parlare di sé attraverso alcune speculazioni relative al suo primo titolo, che dovrebbe essere il reboot di un classico (almeno secondo le informazioni raccolte negli scorsi giorni). Secondo questi rumor, il titolo in questione potrebbe essere Perfect Dark, gioco Rare uscito nel lontano 2000 per Nintendo 64.

Perfect Dark, Rare, Nintendo 64
Signori e signore, Perfect Dark (Nintendo 64)

Si tratta di una speculazione basata su un dettaglio apparso sul profilo Linkedin di un Technical Designer attualmente attivo all’interno di The Initiative (e proprio per questo da prendere con le pinze, com’è ovvio): fra le varie skill segnalate a corredo della nuova mansione c’è anche la sua specializzazione nella progettazione e nel design di un sistema di camere di sorveglianza all’interno di un “progetto non ancora annunciato”, oltre che di varie armi e gadget.

Tutte caratteristiche che, secondo le prime analisi, sembrano congrue con un gioco della serie Perfect Dark.

Ambientato nel 2020, Perfect Dark era un FPS che mescolava tema spionistico e atmosfere da alien invasion, e si è rivelato un gioco amato quanto il mitico 007-Goldeneye, sempre di Rare.

Il lancio di Xbox Series X si baserà anche su questo pilastro del videogioco action moderno? Solo il tempo potrà dircelo (ricordiamo che i primi annunci delle esclusive Xbox potrebbero arrivare a maggio, come segnalavamo in questa news).

Nel frattempo i fan hanno già cominciato a fantasticare.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Resident Evil 3: The Board Game, Resident Evil 3: Remake, Resident Evil, Capcom, Steamforged

E’ in arrivo Resident Evil 3: The Board Game

Una città creata su Minecraft da un team di esperti