L’uscita Cyberpunk 2077 non slitterà, parola di CD Projekt Red

Cyberpunk 2077, V, CD Projekt Red

In un momento di emergenza nel quale vari attesi progetti vengono rinviati a data da destinarsi (The Last of Us-Part II), CD Projekt Red conferma la data di uscita del suo Cyberpunk 2077 per il 17 settembre 2020.

La notizia arriva dal presidente dello studio Adam Kiciński all’interno di un report ufficiale diffuso tramite il sito della software house:

Stiamo lavorando da casa da metà marzo per assicurare la continuità del nostro lavoro. I nostri piani non sono cambiati, primo fra tutti quello di rilasciare Cyberpunk 2077 a settembre”.

E ancora:

Siamo motivati e abbiamo tutti gli strumenti e mezzi per arrivare all’obiettivo. Crediamo anche che la nostra strategia di evitare debiti e accumulare risorse ci permetterà di affrontare ogni difficoltà che ci troveremo davanti in questo periodo turbolento.

Cyberpunk 2077, CD Projekt Red, V

Possiamo fidarci?

Il comunicato di CD Projekt Red parla chiaro, descrivendo un team coeso e con tutti gli strumenti per rispettare le scadenze, tuttavia sappiamo dalle recenti notizie provenienti da altre major (come Naughty Dog) che l’attuale situazione può costringere a cambiare repentinamente i piani.

C’è da dire tuttavia che l’ottimismo di Kiciński si sposa con varie notizie rilasciate dal team a partire da gennaio, che descrivevano Cyberpunk 2077 come un prodotto pronto per essere giocato dall’inizio alla fine e che necessitava solo di una lunga fase di post-produzione per eliminare bug e playtestare al meglio il prodotto.

La strada è di sicuro molto lunga e quest’estate rischia di essere davvero un inferno per l’industria dell’intrattenimento, fra rallentamenti e incidenti di percorso derivanti da un vero e proprio rallentamento dei processi produttivi, tuttavia ci sentiamo di abbracciare un cauto ottimismo pensando che stiamo parlando di un titolo annunciato nell’ormai lontano 2012 e in corso di sviluppo all’incirca dal 2013/14.

Infine, parliamo di un’azienda che, dati alla mano, ha sempre fatto del rapporto col suo pubblico-un rapporto basato su reciproca fiducia e chiarezza-un tassello fondamentale.

A questo punto non ci resta che attendere gli eventi, ma con un po’ di speranza per l’arrivo effettivo di CB 2077 nelle nostre case a settembre.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Google Stadia Pro gratuito per due mesi contro il Coronavirus

Observer, Bloober Team

Bloober Team annuncia Observer System Redux