HOME » news

Sì, Mortal Kombat: Scorpion’s Revenge sarà violento quanto i videogiochi! [red band trailer]

Mortal Kombat Legends: Scorpion's Revenge, Scorpion

Quando qualche settimana fa i cultori del videogioco avevano scoperto l’esistenza di un nuovo film animato di Mortal Kombat (qui tutti i dettagli), molti fan del brand si sono chiesti se avrebbe avuto il coraggio di rispettare lo spirito estremo e l’estetica violenta della serie videoludica o meno. Ebbene, il red band trailer diffuso nella giornata di ieri suggerisce con nettezza che Mortal Kombat: Scorpion’s Revenge sarà violento, ricco di particolari scabrosi e dunque perfetto per soddisfare gli appassionati più duri e puri.

Non ci credete? Diamogli un’occhiata:

A prima vista, il film sembra un bel compromesso fra estetica da cartoon americano anni ’90 e contenuti tipici di Mortal Kombat, con tanto di sequenze fatality/brutality come viste ultimi episodi della serie.

Un prodotto perfetto da gustare fra una sessione di scazzottate e l’altra.

Ricordiamo che al momento l’uscita in VOD e blue-ray di Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge è prevista per il 14 aprile 2020.

Gli darete una chance?

>>Questo è ciò che sappiamo al momento del film d’animazione, ma sapevate che è previsto anche un reboot in live action? Trovate tutti i dettagli in questo articolo<<

FONTE PC Gamer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

worms-2020-annuncio

Annunciato Worms 2020 con un teaser trailer

ori and the will of the wisps copertina recensione

Ori and the Will of the Wisps Recensione | La luce di Moon Studios è più brillante che mai