Digital Foundry ha voluto dare uno sguardo al futuro prendendo in considerazione la possibilità che Nintendo possa un giorno rilasciare sul mercato una versione potenziata di Switch, proprio come hanno fatto Sony e Microsoft.

Questa generazione passerà alla storia anche per aver dato vita a una sorta di mid-gen, cioè una generazione di mezzo. PS4 Pro e Xbox One X, sono state accolte all’inizio con un po’ di scetticismo perché molti non capivano il senso di far uscire “nuove” console che in realtà non erano altro che le stesse piattaforme già sul mercato ma in versione Premium. Alla fine, il clamore non era del tutto giustificato. Si ha assoluta libertà di scelta tra le versioni base e quelle potenziate, senza che ci siano evidenti svantaggi per chi sceglie Playstation 4 e Xbox One nelle loro edizioni standard.

PS4 Pro e Xbox One offrono comunque notevoli vantaggi per quanto riguarda le prestazioni di gioco dal punto di vista tecnico (grafica, frame rate), così il veterano del settore Richard Leadbetter ha voluto provare a rivolgere la sua attenzione a Nintendo Switch, chiedendosi: “E se Nintendo fosse al lavoro su Switch Pro?”.

Nintendo Switch Pro avrebbe NVIDIA Tegra 2 come processore

Una futura revisione hardware di Switch potrebbe realisticamente utilizzare il processore Tegra 2 di NVIDIA per aumentare la potenza della console ibrida Nintendo?

Ovviamente la risposta sembra essere un sonoro sì, tanto che Richard ha pubblicato un video, che trovate qui in basso, in cui parla della possibilità di sviluppare un Nintendo Switch più potente per venire incontro alle esigenze dei giocatori che hanno scelto la console Nintendo.

Abbiamo già visto nuove versioni hardware da parte dell’azienda giapponese come Nintendo DSi e New Nintendo 3DS, quindi Nintendo non è estranea alla pratica di potenziare i propri dispositivi di gioco. Sebbene esistessero un numero limitato di giochi esclusivi per DSi e New Nintendo 3DS, i giochi esistenti offrivano anche vantaggi nel caricamento e nel frame rate.

Tuttavia, uno Switch più potente andrebbe a snaturare la politica aziendale di Nintendo? La console è pensata per un pubblico diverso da quello che sceglie PS4 e Xbox One, quindi perché sviluppare Switch Pro? I giocatori sarebbero felici di un ulteriore aggiornamento console dopo quelli fatti da Sony e Microsoft? Forse sì, perché si stanno abituando a questo tipo di politiche.

A voi piacerebbe vedere nei negozi una Nintendo Switch Pro?