Detroit Become Human ha una data d’uscita

Detroit Become Human

Le notizie più belle sono quelle che arrivano senza preavvisi di alcun tipo, che colpiscono come un fulmine rischiarando le giornate senza che dei nuvoloni fungessero da preavviso.

Così è stato per Sony che ha deciso di rivelare al mondo la data d’uscita del nuovo titolo Quantic Dream con un tweet che lascia davvero poco all’immaginazione.

Detroit: Become Human arriverà su tutte le PS4 del mondo il 25 Maggio 2018.

Il titolo avrà il compito di riscattarsi dopo le numerose polemiche scattate attorno ad esso ed il suo team di sviluppo: Quantic Dream è stata accusata di sessimo ed omofobia nei confronti dei dipendenti mentre fronteggiava la polemica in merito all’abuso di minori all’interno del suo titolo.

[amazon_link asins=’B01LQF9RDI,B0777VJGZD,B00X3IT2IC,B014SY8BRC’ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8df9d855-1d5f-11e8-9b8c-a7cd7f441228′]

Armatevi di Ps4 e fazzolettini, probabilmente ci saranno lacrime per tutti in mezzo a tutte le scelte morali da affrontare.

Noi di Player vi terremo aggiornate con varie ed eventuali notizie.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Vestito da Mario Kart investe ragazzo in bici

Sea of Thieves: annunciato il terzo Scale Test

Sea of Thieves: annunciato il terzo Scale Test