Nintendo sospende le recensioni degli utenti

nintendo recensioni utenti

La community dei videogiocatori, si sa, è tanto vasta quanto variegata. Proprio per questa ragione, è sempre consigliabile ascoltare quanti più pareri possibile prima di acquistare un gioco. Proprio sotto questo punto di vista, le recensioni degli utenti possono rappresentare una valida risorsa. I nostri lettori più assidui sicuramente ricorderanno che Nintendo, dopo tanti anni, aveva finalmente consentito alla propria utenza di poter valutare i titoli presenti sull’eShop, magari aggiungendo anche una piccola recensione. Ebbene, sembra proprio che l’azienda giapponese sia tornata sui propri passi. Le recensioni degli utenti sono attualmente sospese, e la grande N non ha dichiarato se e quando il servizio tornerà disponibile.

Nintendo decide di tornare su suoi passi

[amazon_link asins=’B072N597H5,B07338B7LB,B01MSB0LJF,B01N7QUSQ3′ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c46b8ab5-1d3e-11e8-926a-89c250c3497a’]

Chiunque bazzichi Steam, Metacritic, o altre piattaforme ugualmente affollate, sa benissimo quanto l’utenza possa essere tanto utile quanto tossica. Spieghiamoci, un utente responsabile che recensisce un gioco a cui ha effettivamente giocato secondo può rendere un servizio di grande pregio a colui che fosse indeciso sul suo acquisto. Tuttavia, sono tanti i casi in cui, purtroppo, una larghissima fetta di gamer utilizza questo strumento per distruggere un videogame per motivi spesso non attinenti all’esperienza di gioco. Uno dei casi più eclatanti è stato quello di Star Wars: Battlefront II, tempestato di recensioni negative a causa delle microtransazioni, e costretto a rimuovere temporaneamente lo shop in game; stesso dicasi di Metal Gear Survive, bocciato da utenti che nemmeno l’aveva provato, a causa dell’allontanamento di Hideo Kojima da Konami. Stesso dicasi per Firewatch, ricoperto di recensioni negative per le dichiarazioni di uno dei suoi creatori contro PewDiePie.

firewatch recensioni negative su steam
Il gioco ha ricevuto, dall’oggi al domani, numerose recensioni negative.

Come è facile comprendere, la qualità dell’utente spesso determina anche la qualità del servizio. La grande N, non ha rilasciato dichiarazioni in merito alle ragioni alla base di questo cambio di rotta, ma ha affermato di star valutando la feature e la sua effettiva funzionalità. Come è ovvio, non è stata fatto riferimento ad una data in cui la funzione potrà essere riattivata.

Interrogandoci sulle ragioni alla base del “cambio di rotta” di Nintendo, la soluzione più semplice è quella spiegata in precedenza. È assai probabile che qualche utente abbia espresso qualche giudizio utilizzando un linguaggio inopportuno, senza effettivamente fornire un parere soggettivo sul videogame in questione. Riusciremo mai a rivedere le recensioni degli utenti sul Nintendo eShop, magari con regole più stringenti? Al momento, non è dato saperlo.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Old man's journey

Recensione Old Man’s journey

alex kidd dragon ball

Alex Kidd doveva essere un gioco di Dragon Ball