Yakuza 6: qualcuno è riuscito ad ottenere il gioco gratis

yakuza 6 demo

Senza ombra di dubbio Yakuza 6: The Song of Life rappresenta una delle uscite più attese per Playstation 4. IIl franchise SEGA sta per accogliere un nuovo capitolo, in cui la storia di Kiryu troverà la sua degna conclusione, facendo i conti con il suo passato e con la malavita. Per tenere alta l’attenzione mediatica, e per dare la possibilità ai fan di provare un piccolo assaggio del gioco, il publisher giapponese aveva pubblicato, proprio qualche giorno fa, una demo della sua ultima fatica. Ebbene, sembra proprio che SEGA sia stata costretta a rimuovere la demo in questione, perché qualcuno, in Nord America, sarebbe riuscito a sfruttarla per accedere al gioco completo, il tutto in maniera completamente gratuita.

Qualcuno ha sfruttato la demo per mettere le mani su Yakuza 6

Come tutti sappiamo, la demo di Yakuza 6 era, al momento, l’unico modo a disposizione dei fan per poter vedere che cosa li attendeva nel gioco completo. Tuttavia, un suo aspetto è apparso subito poco convincente, o quantomeno strano: la demo in questione era grande circa 30 GB. La spiegazione è subito stata chiara: i giocatori avevano, in pratica, scaricato l’intero gioco, di cui erano sbloccati soltanto alcuni stage. L’idea era quella di concedere una vera e propria prova del titolo agli utenti. Se la demo fosse risultata di loro gradimento, avrebbero potuto acquistare il gioco completo, ed avrebbero ricevuto un codice per sbloccare, di fatto, tutti gli altri contenuti. L’idea era questa, almeno sulla carta. Proprio per questa ragione, ad un certo punto la demo sarebbe dovuta terminare, almeno in teoria.

[amazon_link asins=’B0758L16VK,B01JCDRBF2,B07577F566,B071R2TQGD’ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ffd56975-1c69-11e8-af36-65d0463af25d’]

Nella pratica, invece, alcuni download era di fatto sprovvisti di tale limite. Proprio per questa ragione alcuni giocatori, invece di andare incontro alla fine del gioco, hanno continuato ad andare avanti nella trama di gioco, arrivando addirittura a sbloccare dei trofei. In pratica, questi fortunati utenti, attraverso la demo, sarebbero riusciti, in pratica, a scaricare l’intero gioco senza spendere neanche un centesimo. Questo problema ha riguardato la versione americana della demo, che è stata prontamente rimossa dal PS Store non appena SEGA si è accorta dell’errore commesso. Le versioni europea ed australiana sembrano, invece, essere del tutto corrette, e proprio per questa ragione sono ancora disponibili sul Playstation Store.

Yakuza 6: un errore che ha del clamoroso

Al momento in cui vi stiamo scrivendo, la demo di Yakuza 6 non è disponibile sul Playstation Store americano. Come affermato da SEGA attraverso il suo profilo Twitter ufficiale, il problema verrà a breve risolto. Sarebbe però interessante comprendere un aspetto della questione. Il publisher giapponese aveva affermato che, qualora si fosse acquistato il gioco, tutti i progressi fatti nella demo sarebbe poi stati trasferiti nella versione completa. Non è chiaro, quindi, che cosa accadrà a coloro che sono riusciti ad approfittare dell’errore in questione per giocare, di fatto, ad una versione quasi definitiva del videogame.

Ricordiamo ai nostri lettori che Yakuza 6 uscirà il prossimo 06 Aprile in esclusiva per Playstation 4.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito. Se desiderate approfondire la saga, date uno sguardo alla nostra recensione di Yakuza Kiwami.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

activision blizzard debiti

Activision Blizzard ha debiti per 4.4 miliardi di dollari

metro exodus

Metro Exodus farà “esplodere” le vostre schede grafiche