HOME » news

The Witcher 3 arriva su Nintendo Switch

the witcher 3 switch


Con un veloce teaser trailer Nintendo ha annunciato l’arrivo, entro la fine del 2019, del terzo capitolo della saga di The Witcher.

The Witcher 3 arriverà su NIntendo Switch in tutta la sua beltà, il tutto entro la fine dell’anno.

The Witcher 3 diventa portatile su Nintendo Switch.

The Witcher 3, arrivato originariamente su PC, PS4 e Xbox One durante il 2015 è stato più volte giudicato da pubblico e critica come uno dei più importanti e interessanti action-rpg della generazione attuale di videogiochi. Il titolo ha ricevuto numerosi premi Goty ed è stato un vero e proprio successo di vendite.

Tempo fa Digital Foundry fece un lungo articolo di theorycrafting sulla fattibilità del porting. Sembra che il titolo si fregerà della dicitura Complete Edition, ovvero di una versione completa delle due espansioni Hearts Of Stone e Blood & Wine.

The Witcher 3: Wild Hunt è un gioco di ruolo ambientato in un mondo fantasy tanto pericoloso quanto avventuroso e misterioso. Il giocatore si ritroverà a vestire i panni di Geralt Di Rivia, intenzionato a trovare la figlia della profezia, una figura misteriosa estremamente potente in grado di distruggere il mondo. Durante il corso del suo lungo viaggio Geralt si troverà ad affrontare nemici terribili e scelte difficili, ed ogni scelta faccia conterà ai fini del finale del gioco.

Il porting sarà realizzato da Saber Interactive, software house che ha già lavorato su Switch con un grande numero di porting tra giochi sportivi e giochi su licenza; la software house realizzerà questa edizione del titolo collaborando in modo attivo con CD Project Red e riceverà sia la versione fisica che la versione digitale.

La versione fisica di The Witcher 3: Complete Edition avrà un set di oggettini da collezionismo: il compendio del mondo di The Witcher, una mappa di gioco e una serie di sticker da attaccare in giro per casa.

Durante il Nintendo Direct l’azienda di Kyoto ha anche lasciato intuire l’arrivo di un seguito per The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild

 

 

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Screenshot del protagonista di Dragon Quest XI

Super Smash Bros. Ultimate: annunciati gli Eroi di Dragon Quest!

Screenshot dal trailer di annuncio di No More Heroes 3

No More Heroes 3: tutti i dettagli