Watch_Dogs Legion: tutti i dettagli

Titolo di Watch Dogs Legion

A quanto pare, i numerosi rumor che circolavano riguardo l’annuncio e la natura di Watch_Dogs 3 si sono rivelati veritieri: il primo e più grande annuncio della conferenza Ubisoft all’E3 2019 è stato proprio il terzo capitolo della saga di hacking più famosa del medium videoludico.

Andiamo a vedere insieme tutte le novità ed i dettagli di questo promettente capitolo della saga, che sembra voler distinguersi prepotentemente dai suoi predecessori. 

 

Una città, una missione, milioni di protagonisti e modi di giocare

 

 

La presentazione si apre con uno scorcio di una Londra completamente blindata e ghermita da guardie di sicurezza e droni intelligenti: il setting è stato dunque confermato, assieme alla nuova visione e tematiche politiche che porteranno la trama ad un livello successivo. 

Subito dopo ci sarà una classica sequenza di gameplay con un hacker inglese di nome Ian che si muove intorno ad una zona di protesta, apparentemente senza meta. Una scena che ricorda molto il primissimo trailer di annuncio del primo capitolo di Watch_Dogs. 

La situazione si scalda immediatamente quando un potenziale hacker da reclutare dalla Resistenza viene attaccato dalle guardie di sicurezza: inizierà così uno scontro con un sistema di combattimento, movimento e guida pressoché identico a quanto già visto col secondo capitolo. 

 

 

La novità arriva a fine sequenza con la morte del nostro protagonista. Dopo la sua dipartita, si nota una schermata nella quale si potrà decidere il nostro nuovo protagonista tra una folta lista di attivisti, ribelli e hacker inglesi che possono esser reclutati dalla folla in qualsiasi momento a seconda delle loro capacità.

Il focus di questo Watch_Dogs Legion sarà dunque l’innovativa meccanica del reclutamento dei membri della Resistenza per combattere il regime che sta governando l’Inghilterra e Londra.

Come la presentazione ed il trailer fanno sperare, la varietà di situazioni ed approcci di gameplay a disposizione sarà incredibile, ma il Game Director Clint Hocking ha affermato che ogni NPC sarà reclutabile ed avrà a disposizione missioni, dialoghi e filmati unici, qualcosa che solo a pensarci fa venire il mal di testa per la mole di possibilità che il titolo può offrire.

 

Screenshot da Watch Dogs Legion che mostra la selezione di personaggi

 

Assieme ad un ultimo trailer, è stata annunciata anche la data di uscita del gioco prevista per il 6 Marzo 2020. La carne al fuoco è tantissima, e questa nuova meccanica di reclutamento dei protagonisti sembra promettere grandi cose, creando situazioni sempre nuove. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti.

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

gods & monsters è la nuova IP di Ubisoft

Gods & Monsters – Mostrata la nuova IP di Ubisoft

the-last-remnant-remastered-nintendo-switch

The Last Remnant Remastered disponibile da oggi su Switch