Continuano i rumour su Watch Dogs 3

watch dogs 3 leak cover

Già nel corso delle settimane passate avevamo alle volte chiacchierato sull’eventuale terzo capitolo di Watch Dogs, uno dei titoli che potrebbe andare a comporre la line-up di videogiochi tripla A di Ubisoft entro la fine dell’anno ed videogioco che potrebbe essere tra i primi di quelli definibili come cross-gen.

Finora avevamo visto il marchio registrarsi ex novo in data 3 Dicembre e ricevere le informazioni aggiuntive necessarie qualche giorno dopo, stavolta abbiamo probabilmente a che fare con qualcosa di decisamente più succoso. Parliamo di leak, parliamo di 4chan, parliamo di informazione su di una grande quantità di videogiochi Ubisoft.

Andiamo a vedere più nello specifico cosa è successo e cosa riguarderà il brand di Watch Dogs.

Watch Dogs arriva in inghilterra.

watch dogs 2 gameplay image

All’interno del solito fumoso thread di 4Chan, sulla board dedicata ai videogames /v/, un leaker anonimo ha rilasciato alcune informazioni su Assassin’s Creed e Watch Dogs, portando come prova quello che sembra essere uno screenshot del nuovo Assassin’s Creed.

Il thread è raggiungibile cliccando su questo link e spiega come nel corso del 2019 non ci sarà nessun capitolo di Assassin’s Creed, Ubisoft rilascerà un nuovo capitolo di Watch Dogs rinominato per questa volta Watch_Dogs 3.

Questo nuovo videogioco della saga sarà ambientato per la prima volta in territorio europeo, per la precisione in quel di Londra e presenterà un gameplay più intimista per la serie, andandosi a concentrare sull’approccio stealth e incitando il giocatore a usare armi di piccolo calibro o coltelli per combattere, il tutto senza dimenticare in alcun modo l’hacking che resterà sempre il fulcro centrale e assoluto del titolo.

Watch_Dogs 3 sarà il primo capitolo della saga ove sarà possibile scegliere il personaggio: come in Far Cry 5 o nell’ultimo capitolo di Assassin’s Creed sarà possibile scegliere il sesso del proprio avatar; la storia invece rimarrà la stessa a prescindere dal personaggio da noi creato. Il fatto che la saga stavolta sia ambientata all’interno del territorio europeo lascia intendere che il finale aggiuntivo che Ubisoft ha inserito in Watch Dogs 2 qualche mese dopo la sua release era tutto meno che un’ aggiunta casuale.

All’interno di tale filmato infatti troneggiava una conversazione tra due uomini che recitava queste parole:

Uomo1: Quanto di questo è davvero un’ iperbole? È davvero diventato un fenomeno di tipo mondiale?
Uomo2: Ci sono nuove cellule ispirate al DedSec praticamente dovunque: il medio oriente, il sudamerica, l’europa. Esse non sono nemmeno le uniche, stanno spuntando nuovi gruppi di Hacker praticamente come funghi!
Uomo1: Va bene, fai quella chiamata allora che credo sia arrivato il momento giusto
Uomo2: Sei sicuro?
Uomo1:
Falla e basta.

Non finisce qui: anche alcune testate internazionali stanno ricevendo soffiate non provenienti da 4Chan in cui viene affermato che il prossimo capitolo della saga di Watch Dogs sarà ambientato a Londra: Gamereactor, ad esempio, afferma di avere fonti in accordo con tale informazione, parlando anche di un sistema di parkour migliorato e potenziato in modo ulteriore rispetto a quanto fatto con Watch Dogs 2.

L’ennesima conferma, se non quella più importante, proviene da Jason Schreier, uno dei giornalisti di punta di Kotaku che con un tweet sibillino ma non troppo ha lasciato intendere che il prossimo titolo di Ubisoft avrà come ambientazione la città del Tamigi.

Che dire? Visto tutto questo fluire di informazioni, non ci stupiremmo moltissimo a vedere un’ annuncio per il nuovo capitolo di Watch Dogs entro qualche mese a partire da ora; magari anche prima dell’E3. Rimanete con noi su Player.it per scoprire tutte le informazioni sul nuovo capitolo della saga di Hacking cominciata da Ubisoft nel 2014.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

capcom ha in cantiere un titolo segreto che sorprenderà i fan

La piattaforma PC è uno dei nuovi obbiettivi di Capcom.

Resident-Evil-1,-0-e-4-si-Nintendo-Switch-Data-d'uscita

I Resident Evil 0, 1 e 4 arrivano su Nintendo Switch