The Sinking City: rilasciata estensione che trasforma i politici in Grandi Antichi

Concept Art per The Sinking City che raffigura un tribunale allagato


Siete stufi della marmaglia politica che dice di voler far del bene e di volervi aiutare, quando in realtà pensa solo al proprio tornaconto? Non preferireste dei politici talmente elevati e potenti da non riuscir neanche a capire cosa vogliano o se gliene importi qualcosa di voi? Bene, perché ora i vostri desideri saranno accontentati!

 

Cthulhu saves the World from DMR: “It had to be done”

 

 

Il team dietro a The Sinking City, un detective game con temi ed ambientazioni ispirate ai racconti di Lovecraft, ha appena rilasciato una simpatica estensione per Google Chrome molto in tema con il loro progetto.

L’estensione, infatti, sostituirà ogni singolo nome di politico o personaggio di rilievo dei vari governi mondiali…con il nome di una delle tante divinità e mostruosità del Pantheon Lovecraftiano. 

Siete stanchi di leggere il nome di Trump ovunque? Bene, perché l’estensione lo ribattezzerà automaticamente in Azathoth, il Caos Primigenio da cui l’intero universo ha origine. Putin minaccia la libertà d’informazione dell’Internet russo? Sbagliato, è solamente Cthulhu che sta preparando il suo ritorno.

 

 

 

Non si tratta solo di politici. Anche parole e concetti come economia, Brexit, dittatore, presidente, endorsement e fake news verranno sostituiti con termini molto più ( o forse meno) angoscianti e tenebrosi. L’occasione per elevarci tutti quanti e scoprire la vera natura della nostra realtà è finalmente giunta!

Per scaricare l’estensione, basterà cliccare su questo link per esser immediatamente indirizzati verso la pagina ufficiale sul Chrome Web Store. Al momento non vi è purtroppo compatibilità con le news, la lingua ed il panorama politico italiano, ma chissà se in futuro non arriverà un aggiornamento per illuminare anche le nostre menti tricolore.

Ricordiamo a tutti quanti che The Sinking City, il vero videogioco e progetto dei ragazzi di Frogwares, uscirà il 27 Giugno del 2019. Restate con noi per ulteriori aggiornamenti.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

Truberbrook

Recensione Truberbrook (PS4)

Vampiri The Masquerade: l’edizione italiana