Annunciata Crimson Curse, la prima espansione di GWENT

Prima immagine promozionale di Crimson Curse, prima espansione per Gwent


Dopo più di un anno dall’inizio della sua beta e qualche mese dal rilascio ufficiale, CD PROJEKT RED ha annunciato con tanto di trailer in pompa magna la prima, vera espansione di GWENT: The Witcher Card Game.

L’espansione si chiamerà “Crimson Curse”, e promette di innovare parecchio le meccaniche del gioco, aggiungendone di nuove assieme ad una moltitudine di carte. Scopriamo insieme cosa ci aspetta in questa tenebrosa e sanguinolenta espansione.

Rieccoci a Toussant col primo trailer di Crimson Curse!

 

L’ambientazione di Crimson Curse ci riporta nel bellissimo e favolistico ducato di Toussaint, con le sue verdi colline smeraldo, valorosi cavalieri in armature scintillanti e, ovviamente, vampiri assetati di sangue.

Una delle nuove Fazioni presenti nell’espansione sarà proprio quella dei Vampiri, temibili esseri dalle varie forme e poteri capeggiati da Dettlaff, una vecchia conoscenza per tutti coloro che hanno giocato a The Witcher 3: Blood and Wine.

Ad essi si aggiungono ovviamente tutte le creature ed i personaggi che abbiamo imparato a conoscere nell’ultima, incredibile espansione di The Witcher 3, assieme a qualche meccanica aggiuntiva come il Sanguinamento, l’Avvelenamento ed il Ringiovanimento.

 

Artwork per Dettlaf da Gwent Crimson Curse

 

Crimson Curse è la prima espansione ufficiale di GWENT: The Witcher Card Game, che dopo il successo della modalità singolo giocatore Thronebreaker: The Witcher Tales si riconferma uno dei trading card games con più seguito e successo degli ultimi anni.

È già disponibile un pacchetto pre-ordine di Crimson Curse che offre alcuni bonus come una nuova skin per i Leader, un nuovo dorso per le carte e 40 barili Crimson Curse, utili per collezionare tutte le nuove 100 e più carte aggiunte con l’espansione.

L’espansione uscirà il 28 Marzo su PC, PS4 e Xbox One come aggiornamento gratuito per tutti gli utenti.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

Grafica ufficiale di Humblewood, con un Corvum ed uno Strig sullo sfondo di foreste e montagne

Humblewood: su Kickstarter una nuova ambientazione per D&D5

UK The Division 2 primo in classifica questa settimana ma non vende quanto sperato

UK: The Division 2 primo in classifica questa settimana ma non vende quanto sperato