Auto-Chess, una delle tante modalità fan-made ideate per il famosissimo MOBA Dota 2, sembrava esser l’ennesima mod creata per distrarsi un po’ dai soliti match del gioco, ma in breve tempo ha acquisito un seguito ed un’importanza a dir poco gargantuesca.

Nel giro di pochi mesi è diventata non solo una delle modalità (e quindi titoli) più giocate su Steam con oltre 6 milioni di giocatori, ma anche uno dei giochi più trasmessi su Twitch, arrivando anche a 100.000 spettatori in alcune trasmissioni.

Questo incredibile successo ha portato ad una riflessione repentina gli sviluppatori della mod: e se venisse sviluppato un vero e proprio gioco di Auto-Chess da distribuire al di fuori di Dota? Inutile dire che il progetto è già stato annunciato.

 

La modalità che compete con le Battle Royal nella comodità della vostra mano

 

Uno screenshot tratto da una partita a Dota Auto-Chess

 

Drodo Studios, gli attuali sviluppatori di Auto-Chess, hanno intenzione di portare la modalità fan made di Dota 2 sul mercato mobile sviluppando un titolo stand alone. L’idea di staccarsi da Valve e da Dota per poter lucrare su Auto-Chess aveva subito attirato moltissimo il team, ma avevano ancora bisogno di un po’ di tempo e fama per raggiungerla.

Con il rischio che la propria geniale idea venisse scopiazzata da qualche altra software house o addirittura acquistata regolarmente da Valve, Drodo Studios hanno deciso di attuare la propria mossa in questi giorni, annunciando la creazione della loro nuova IP.

Il titolo avrà lo stesso, appagante gameplay competitivo della mod che unisce lo schieramento di pezzi di una scacchiera all’evoluzione e alla conquista di risorse degli RTS. Auto-Chess sarà “ufficialmente” completamente slegato dagli eroi e dalle ambientazioni di Dota 2, il ché significa che ci saranno nuovi personaggi ed una nuova lore creata appositamente per il gioco.

 

Uno dei primi art-work per Auto Chess, il titolo stand alone sviluppato dalla fan mode per Dota 2

 

Dalle prime immagini ed indiscrezioni, però, sembra proprio che Drodo Studios farà molto, moltissimo affidamento sulla già prestabilita lore di Dota 2, tanto che alcuni dei personaggi sembrano delle copie in cera degli eroi del ben più vetusto MOBA di Valve.

Lo sviluppo del titolo è iniziato proprio in questi giorni, ma per procedere ulteriormente il team di sviluppo desidera ampliarsi e finanziarsi adeguatamente. Per questo motivo, Auto-Chess è previsto per la fine del 2019 e rimarrà un’esclusiva destinata al mercato mobile cinese, dove la modalità e lo stesso Dota 2 vanno per la maggiore.

Un rilascio sul mercato occidentale, assieme magari ad una versione PC, è però molto probabile vista l’elevata popolarità che la fan-mod ha acquisito negli ultimi tempi. E voi? Giochereste a questo nuovo titolo stand-alone o il fascino degli eroi di Dota 2 vi ha conquistati definitivamente? Fatecelo sapere nei commenti

 

2.5/5 (2)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!