La mania dei concerti a tema videoludico sta spopolando un po’ in tutto il mondo, e sempre più persone iniziano ad apprezzare la musica e le composizioni che permeano le più grande opere del medium. L’ultimo concerto a comparire sotto i riflettori (senza scatenare un’Allerta, stavolta) è il Metal Gear in Concert.

Non è la prima volta che Solid Snake e compagnia approdano al teatro: già l’anno scorso si è tenuto un primo concerto fuori dal Giappone a Parigi, conquistando i cuori di numerosi fan.  Scopriamo dunque insieme tutti i dettagli per il memorabile evento.

“Uhm? What was that noise?”

 

Metal Gear in Concert è un evento organizzato dalla compagnia teatrale giapponese Kyodo Tokyo e da quella francese Wild Faery per celebrare la storia dell’iconica saga di spionaggio che ha consacrato alle masse il genere stealth.

È stato precedentemente annunciato per l’anno scorso, ma dopo vari ritardi debutterà negli Stati Uniti d’America in due date, il 23 Marzo a New York e il 6 Aprile a Los Angeles. 

Star dell’evento sarà la cantante australiana Donna Burke, famosa per aver interpretato numerosi brani della Metal Gear Solid saga e di altri brand di Konami, come Silent Hill. Coloro che hanno giocato a Metal Gear Solid V: The Phantom Pain la riconosceranno per aver prestato la voce all’iDroid, il dispositivo tattico d’infiltrazione e comunicazione di Big Boss nel gioco.

Oltre 70 musicisti formeranno l’orchestra sinfonica e riprodurranno dal vivo moltissimi tra i brani più famosi della saga, tra cui segnaliamo “The Best is Yet to Come”, “Heaven’s Divide”, “Snake Eater” e tanti altri.

Sarà installato un maxi-schermo dietro l’orchestra che riprodurrà alcune sequenze video tratte dalle cutscenes dei giochi e dai trailer, per immergersi ancora di più nell’atmosfera.

Un nuovo inizio per rialzarsi dalla caduta

Wild Faery inoltre risulta esser una garanzia per questo genere di eventi: ha già collaborato con Square Enix per gli incredibili concerti dedicati a Final Fantasy XIV e Kingdom Hearts, quindi non c’è da preoccuparsi per l’organizzazione e la riuscita del concerto.

Non c’è da stupirsi se Konami ha deciso di collaborare con loro per la realizzazione di tali concerti: il franchise di Metal Gear è uno dei più amati e importanti per tutti i videogiocatori del mondo, e la compagnia ha intenzione di dimostrarlo ancora una volta.

Il rilascio di Metal Gear Solid V, un prodotto incompiuto e profondamente influenzato dal controverso rapporto tra Hideo Kojima e Konami, ha portato al licenziamento del famoso director e all’acquisizione totale della licenza da parte della compagnia giapponese, suscitando le ire dei fan.

La mercificazione della licenza tramite la creazione di numerose macchine per il gioco d’azzardo in Giappone e la creazione di Metal Gear Survive, uno spin-off survival privo di qualsiasi legame con la trama principale, non ha fatto altro che peggiorare l’opinione pubblica riguardo la software house.

Con l’arrivo di un vero e proprio film live-action ed il finanziamento di progetti come il Metal Gear in Concert, Konami sta cercando di ricostruire non solo la propria fama e prestigio, ma anche un nuovo futuro per l’intero brand di Metal Gear.

Non ci resta che aspettare e vedere quali sorprese ci riserverà Konami.

 

 

 

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!