Il film di Metal Gear Solid sempre più vicino

Dopo anni di attesa, false speranze e fan-movie cancellati ecco, finalmente, una buona notizia: la sceneggiatura del film di Metal Gear Solid è finalmente completata. La più famosa saga di Hideo Kojima farà il suo debutto sul grande schermo. La regia è stata affidata al regista Jordan Vogt-Roberts che ha già diretto Kong: Skull Isalnd.

La notizia arriva direttamente dal buon Jordan che spiega che lo script è di alta qualità ed ha lo stesso stile dei giochi del Maestro Kojima che in passato si è espresso in modo positivo per la scelta del regista.

Abbiamo appena consegnato la sceneggiatura e penso sia una delle migliori che abbia mai letto. Si tratta di una delle cose più belle, più strambe e più kojimane. Se non fossi coinvolto in questo film, leggerei ugualmente questa sceneggiatura dicendo “oh ca**o!”.

Dichiara il regista.

Si, ma gli sceneggiatori non saranno per caso quelli di Boris?

La sceneggiatura è stata affidata a Derek Connoly.  Che ha scritto già Star Wars: Episode IX e Jurassic World. Ha inoltre collaborato con lo stesso Vogt-Roberts nel film Kong: Skull Island. Ha anche vinto diversi riconoscimenti per la sceneggiatura di Safey Not Guaranteed. Insomma, un bel curriculum per uno sceneggiatore abbastanza alle prime armi.

Un film dai fan per i fan di Metal Gear

Lo scopo del regista non è quello di creare un blockbuster sfornaverdoni ma qualcosa che sia il più fedele possibile alla narrazione di Metal Gear. Un’opera “Dedita a quella che è la voce di Kojima” che non scoinvolga i canoni della serie e che faccia felici sopratutto i fan della saga videoludica. Ciò non significa, ovviamente, che non possa essere di gradimento anche al grande pubblico che non ha mai sentito parlare di Metal Gear.

Metal Gear Film

I film sui videogiochi sono quasi sempre pessimi film

Personalmente quando si parla di film e videogiochi sono sempre un po’ scettico dato che tra le decine e decine di “opere” cinematografiche tratte dai vidya se ne salvano davvero poche, forse si contano davvero sulla punta delle dita. L’ultima grande delusione, dopo il film di Prince of Persia è stata quella di Assassin’s Creed. Un progetto potenzialmente valido rovinato da una cattiva gestione dei tempi e dal piattume dei personaggi. Al contrario ho apprezzato moltissimo il film di Warcraft per il quale, onestamente, non nutrivo molte speranze. Mi son dovuto ricredere.

Fiducia si, ma attenti ai tempi!

Un aspetto che non mi convince è la scelta di voler trattare in un unico film l’arco narrativo di più capitoli di Metal Gear Solid. E’ già difficile riassumere la trama di un singolo gioco che dura circa sette-otto ore in un’ora e mezza o due, figuriamoci più di uno. Quasi sempre l’errore di un film sul videogioco ricade sulla pessima gestione dei tempi, come per il già citato Assassin’s Creed. Come si può notare, inoltre, nei concept art pubblicati in questi giorni dal regista sul profilo Twitter, che saranno di forte ispirazione per il film, gli elementi della timeline del gioco sembrano mischiati a caso. Per esempio vedere Grey Fox che combatte dei Gekko mi ha lasciato, inizialmente, perplesso.

Fortunatamente sono venuto a sapere che si tratta di concept art non strettamente legati alla trama, ma solo all’atmosfera che il futuro film ci trasmetterà. Tiro un sospiro di sollievo.  Ad ogni modo il regista sembra abbastanza determinato, quindi sono pronto a dare una chance a questo film.

A proposito di film sui videogiochi, sapete che è stato fatto un fan-movie su Uncharted in cui Nathan Drake è interpretato dallo stesso Nathan Fillon?

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!