Quando un nuovo videogioco che si basa sul comparto multiplayer viene annunciato, molti si fanno la stessa domanda: “Ci saranno loot box?”. Questo avviene poi con ancor più forza quando il gioco in questione è prodotto da EA che è stata al centro di un’accesa controversia con i giocatori a causa delle loot box implementate in Star Wars: Battlefront II, prima di decidere di eliminarle all’ultimo secondo e optare per regalare contenuti gratuiti (con unicamente prodotti cosmetici disponibili per l’acquisto).

Ora la domanda è emersa di nuovo, in quanto i fan del prossimo Anthem di BioWare vorrebbero avere un’idea più chiara sulla politica che riguarderà le casse di bottino nel gioco prodotto da EA. Ebbene, il producer del gioco ha voluto rassicurare i giocatori affermando che non saranno presenti loot box in Anthem.

Anthem: non ci saranno loot box

Le voci sulla presenza di casse di bottino in Anthem si erano fatte sempre più insistenti, tra queste c’era quella proveniente della bocca di Michael Pachter, il famoso analista di mercato. Queste indiscrezioni sono state smentite dal producer del gioco, Michael Gamble. che ha ha recentemente pubblicato sul suo account Twitter un messaggio con cui garantisce che non saranno presenti loot box, ma solo microtransazioni per oggetti cosmetici.

Per quanto riguarda il motivo per cui il gioco non presenterà bottino a pagamento utile per andare avanti nel gioco più facilmente, Gamble ha chiarito la cosa rispondendo a un fan

Non aggiungeremo bottino. Non ha scopo. Abbiamo delineato un piano che prevede microtransazioni solo per oggetti cosmetici.

 Questa è una buona notizia per coloro che sono rimasti delusi in passato da politiche che andavano nel verso opposto. Detto questo, il piano per i contenuti post-lancio non è stato ancora completamente rivelato. Ci saranno probabilmente degli aggiornamenti gratuiti che verranno aggiunte dopo il lancio del gioco, incluse potenziali nuove missioni.

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!