HOME » news

Devil May Cry 5 avrà una longevità di circa 15 ore

devil may cry 5 durerà 15 ore

Durante una sessione di domande e risposte con la stampa che si è tenuta a Seoul, in Corea del Sud, il game director di Devil May Cry 5, Hideaki Itsuno, è stato interrogato sulla durata del prossimo titolo d’azione di Capcom, e ha confermato che i playtest interni del team di sviluppo suggeriscono che il gioco dovrebbe avere una longevità all’incirca di 15 ore, il che lo rende più lungo di qualsiasi altro gioco della serie Devil May Cry. Questo tipo di informazioni, ovviamente, non sono mai estremamente precise, quindi, una durata di 15 ore è comunque orientativa.


Nel frattempo, Itsuno ha anche confermato che potrebbe esserci la possibilità dell’aggiunta di ulteriori personaggi giocabili, se dovesse esserci abbastanza richiesta da parte dei giocatori. Devil May Cry 5 presenta già tre personaggi giovabili: Dante, Nero e il nuovo arrivato V. Non è da escludere che un quarto personaggio possa aggiungersi con un DLC.

Devil May Cry 5 ha inoltre recentemente ricevuto una demo esclusiva solo per Xbox One, e presto una seconda sarà resa disponibile per i giocatori sia di PS4 sia di Xbox One.

DMC 5: La seconda demo arriva a febbraio

Mentre la prima demo per il tanto atteso Devil May Cry 5 è stata pubblicata in esclusiva su Xbox One, Capcom ha indicato che le prossime demo arriveranno sia su PS4 sia sulla console Microsoft. La seconda demo è prevista per il prossimo mese.

La prima demo, nel frattempo, non è più disponibile per il download: se non l’avete scaricata, non potete più farlo. Se invece lo avete fatto, potete riscaricarla e giocarla quando volete. La seconda demo è stata annunciata tramite Twitter e sarà una demo completamente nuova. Capcom ha confermato che non sarà disponibile fino al 7 febbraio, quindi dovrete aspettare ancora un mese prima di farvi un’idea, pad alla mano, sul quinto capitolo della serie.

Il gioco verrà lanciato l’8 marzo per PS4, Xbox One e PC.

FONTE Gamingbolt

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

i-nuovi-modelli-di-htc-vive

HTC Vive Cosmos e nuovo HTC Pro, tutto sui nuovi modelli

Recensione: Blind VR