Kaz Hirai non sarà più il Presidente di Sony

kaz hirai sony

Nel mondo dei videogame, i cambiamenti epocali sono quasi unicamente rappresentati dall’avvicendarsi delle varie generazioni di console. Tuttavia, quando una delle figure di maggior spicco dell’industria di settore decide di passare la mano, non si può di certo rimanere indifferenti, soprattutto se la figura in questione risponde al nome di Kazuo Hirai. Proprio così, avete capito bene: il prossimo 01 Aprile 2018, Kaz Hirai non sarà più il Presidente e CEO di Sony. Dopo una vita trascorsa a lavorare per il colosso nipponico, Kaz cederà la sua carica, ma rimarrà un membro onorario di Sony. Il suo ruolo verrà ricoperto da Kenichiro Yoshida, il Chief Financial Officer di Sony.

Kaz Hirai: molto più di un semplice dirigente

Chi ha seguito tutte le evoluzioni dell’industria videoludica, non può non aver mai sentito parlare di Kaz Hirai. L’attuale Presidente e CEO di Sony è uno dei personaggi maggiormente iconici del panorama videoludico mondiale, tanto da diventare il soggetto preferito dei meme parodistici più diffusi nel web, soprattutto se inneggianti alla console war. Ed è impossibile anche non citare, a questo proposito, il celebre account parodia su Twitter, intitolato CEO Kaz Hirai, noto per alcuni dei tweet più acidi e spassosi che ci siano.

Tornando un attimo seri, come forse qualcuno ricorderà, il dirigente è salito agli onori della cronaca per aver preso parte ad alcune delle conferenze Sony più problematiche di sempre. È impossibile, ad esempio, dimenticare il suo intervento in occasione delle presentazione ufficiale di Playstation 3, soprattutto nel momento in cui cercava di giustificare il suo prezzo di lancio, ritenuto all’unanimità decisamente alto. Qualche anno più avanti, Kaz fu uno dei pochissimi a “metterci la faccia” ed a chiedere ufficialmente scusa quando, nel 2011, il Playstation Network fu hackerato, e circa 77 milioni di account furono compromessi.

Kaz lascia la sua azienda in ottima salute

playstation 4 console vendute
Il CEO lascia Sony nelle migliori condizioni possibili.

Nonostante la notizia ci abbia lasciati decisamente interdetti, possiamo affermare con sicurezza che Kaz Hirai lascerà Sony all’apice del suo successo. Le enormi perdite dovute alle scarse vendite di televisori e cellulari sono, fortunatamente, soltanto un vago ricordo. Allo stato attuale, infatti, Sony continua letteralmente a stampare denaro. Playstation 4, con le sue vendite record, è attualmente leader del mercato console. L’ultimo hardware Sony è una serissima pretendente al titolo di “console più venduta al mondo“, attualmente detenuto da Playstation 2.

L’abbandono di Kaz Hirai fa il paio con quello di Andrew House, altro storico dirigente Sony, recentemente sostituito da John Kodera. Di seguito, vi lasciamo in allegato le dichiarazioni di Kaz relative alla sua successione.

“Fin dalla mia nomina di Presidente e CEO, avvenuta nell’aprile 2012, ho affermato che la mia missione era garantire che Sony continuasse ad essere una società che fornisse ai clienti il ​​kando [sensibilità in Giapponese, ndr] – per farli emozionare – e che ispirasse e soddisfacesse al tempo stesso la loro curiosità. A tal fine, mi sono dedicato a trasformare l’azienda e ad aumentare la sua redditività, e sono molto orgoglioso che ora, nel terzo e ultimo anno del nostro attuale piano aziendale a medio termine, ci aspettiamo di superare i nostri obiettivi finanziari.

E mi entusiasma sapere che sempre più persone si entusiasmano per il fatto che Sony sia tornata di nuovo. Mentre l’azienda si avvicina ad un punto cruciale, quando intraprenderemo un nuovo piano di medio termine, ritengo che questo sia il momento ideale per passare il testimone di leadership alla nuova gestione, per il futuro di Sony e anche per me stesso di imbarcarmi in un nuovo capitolo della mia vita.

Il mio successore, Kenichiro Yoshida, mi ha supportato da vicino dal suo ritorno a Sony nel dicembre 2013, contribuendo ampiamente oltre il suo incarico di CFO e agendo come prezioso confidente e socio in affari, mentre raccoglievamo la sfida di trasformare Sony insieme. Mr. Yoshida combina una mentalità profondamente strategica con una determinazione incessante a raggiungere obiettivi definiti e la capacità di assumere un punto di vista globale. Credo che possieda l’ampiezza di esperienza e prospettiva, oltre alle immancabili doti di leadership necessarie per gestire la vasta gamma di aziende di Sony, e in quanto tale è la persona ideale per far avanzare l’azienda verso il futuro e, in qualità di presidente, offrirò ovviamente il mio pieno sostegno a Mr. Yoshida e al nuovo management team, e farò tutto il possibile per facilitare una transizione senza intoppi e assicurare il loro futuro successo.”

E noi, da semplici giornalisti quali siamo, non possiamo che toglierci il cappello davanti ad una delle figure di maggior spicco di questi ultimi anni. Ciao Kaz, siamo sicuri che sentiremo ancora parlare di te in futuro.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Jess Cliffe

Co-Creator di Counter-strike, Jess Cliffe, arrestato per pedofilia.

far cry 5 season pass

Ubisoft svela maggiori dettagli sul season pass di Far Cry 5