CD Projekt vuole ispirarsi al successo di Red Dead Redemption 2 per il suo Cyberpunk 2077

Artwork di Cyberpunk 2077 che ritrae una scena del crimine in mezzo alla città


Il successo di Red Dead Redemption 2 non è passato inosservato a nessuno, neanche agli sviluppatori di Cyberpunk 2077. Proprio ad una teleconferenza del 14 Novembre, CD Projekt Red ha sottolineato il desiderio di raggiungere la stessa qualità e rifinitura del grande gioco western di Rock Star Games. 

La teleconferenza era partita molto lenta e tranquilla, con un riassunto del report finanziario del terzo trimestre del 2018. Molti grafici, la visione delle ricerche e della popolarità dei prodotti della software house polacca, e soprattutto i fondi stanziati per il loro prossimo incredibile progetto, Cyberpunk 2077, arrivati a circa 8 milioni di dollari ogni trimestre di sviluppo.

Si è poi passati alle domande dei giornalisti in sala, molte riguardanti i dati appena visti e l’evoluzione di Gwent, il gioco di carte collezionabili che con la nuova espansione singleplayer Thronebreaker sta pian piano raggiungendo i suoi rivali più famosi in fatto di popolarità.

Verso la fine, però, una domanda di un giornalista polacco particolarmente audace ha preso un po’ in contropiede il CEO di CD Projekt, Adam Kiciński, e il CFO Piotr Nielubowicz: 

“Cosa avete potuto apprendere dall’incredibile lancio di Red Dead Redemption 2, che ha avuto una rifinitura e bug testing tale da fargli meritare dei punteggi vicini alla perfezione per molti giornalisti? Dopotutto, il vostro ultimo progetto, The Witcher 3, ha richiesto diversi mesi di patch per assettare tutti i vari problemi tecnici. Pensate di riuscire a raggiungere una pulizia simile?” 

 

“Aspiriamo a rilasciare giochi curati nei minimi dettagli come Red Dead Redemption 2”

 

Screen dal gameplay di 40 minuti della Gamescom di Cyberpunk 2077

 

Kiciński non si è fatto prendere dal panico, ed ha dichiarato immediatamente che CD Projekt Red si congratula con Rock Star Games per il meritato successo. Red Dead Redemption 2 è il simbolo di un progetto a lungo termine curato fino ai minimi dettagli, e per questo è di grande ispirazione per tutto il team polacco, che lo stanno giocando ed adorando.

RDR 2 ha dimostrato quanto i giocatori puntino sulle grandi hit videoludiche, e questo è un risultato che CD Projekt Red vuole raggiungere a tutti i costi. Lo sviluppo di Cyberpunk 2077, ha aggiunto Kiciński, sta proseguendo spedito e secondo i piani. 

Il rumor secondo cui l’intera campagna di Cyberpunk 2077 sia già giocabile è stato confermato dal CEO sempre nella teleconferenza, ma ha aggiunto che il gioco ha bisogno del restante tempo di sviluppo per rifinire tutti i dettagli restanti. La qualità e la pulizia dell’intero comparto tecnico sono le priorità maggiori.

La stampa ha dedotto da queste affermazioni che il gioco potrebbe essere pronto intorno al Q4 2019, ovvero i primi mesi del 2020. CD Projekt Red punta a vendere circa 19 milioni di copie per il suo Cyberpunk 2077, con un ricavo di oltre 450 milioni di euro.

Cifre ragguardevoli, ma considerato il pedigree della software house non del tutto impossibili. Restate sintonizzati per ulteriori news al riguardo.

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

the elders scrolls abruzzi

The Elder Scrolls: Abruzzi | Download della Mappa

Saldi Steam Novembre 2018 Copertina della guida

Guida ai saldi steam – Novembre 2018