Il nuovo capitolo di Smash Bros. si sta avvicinando a grandi falcate all’uscita, macinando hype su hype grazie al coverage offerto da Nintendo e grazie alla più grande selezione di contenuti mai visti all’interno del picchiaduro platform inventato da Masahiro Sakurai.

Il titolo di Nintendo, oltre ad essere l’ultima grande esclusiva di questo 2018 per la compagnia di Kyoto, ha già fatto parlare di se per i motivi più disparati: da chi lo tacciava di razzismo per qualche frame di animazione, alla notizie che circondano i personaggi che verranno aggiunti al titolo DLC dopo DLC e così via. Oggi è arrivata la conferma che il titolo NIntendo, pur essendo il più completo mai uscito in assoluto per contenuti presenti avrà un’assenza; a voi deciderne l’importanza.

Dal titolo infatti mancheranno le custom moves che erano invece presenti nel capitolo per 3DS e Wii U, vediamo insieme cosa questo significhi.

Niente custom moves per Super Smash Bros Ultimate.

Super Smash Bros Ultimate incineroar little mac scontro

All’interno dell’ultimo capitolo di Super Smash Bros per Wii U e 3DS i giocatori potevano ottenere delle nuove mosse speciali per i loro personaggi attraverso alcune modalità come la Smash Run. Queste mosse speciali erano leggere varianti degli attacchi standard posseduti dai vari personaggi e permettevano al giocatore di applicare una leggera ma interessante personalizzazione all’interno dell’ecosistema creato dal proprio personaggio preferito.

Durante una delle ultime prove di Super Smash Bros Ultimate il sito estero Gamespot ha chiesto a Nintendo se le mosse personalizzabili erano destinate a tornare all’interno del titolo per Switch.

L’azienda di Kyoto prima ha negato la presenza delle stesse all’interno del titolo poi aggiungere che dal titolo sono scomparsi anche alcuni oggetti equipaggiabili in grado di influenzare le statistiche dei vari personaggi, altra feature presente all’interno dello Smash Bros per Nintendo 3DS e Wii U.

Al momento, secondo le dichiarazioni della casa di Kyoto, l’unico personaggio presente all’interno di Super Smash Bros. Ultimate dotato di mosse customizabili è Mii Fighter. Al giocatore sarà lasciata la possibilità di scegliere differenti tipi di attacchi speciali per tale personaggio, oltre che la possibilità concreta di modificare l’aspetto dello stesso attraverso i costumi speciali che Nintendo ha deciso di rilasciare all’interno di particolari DLC.

Il Fighter’s Pass DLC, ad esempio, contiene un costume per Mii Fighter modellato sulle sembianze di Rex, il protagonista del kolossal JRPG di Monolith Software per Switch, ovvero Xenoblade Chronicles 2.

Super Smash Bros Ultimate sarà comunque un titolo pieno di possibili personalizzazioni.

Super Smash Bros Ultimate spirit board

Il nuovo titolo di Nintendo, comunque, avrà comunque dalla sua un sacco di customizzazione per i suoi personaggi sotto forma di spiriti.
Gli spiriti sono degli oggetti collezionabili che si dividono un due sottotipi ed hanno generalmente la stessa funziona, ovvero aumentare le possibilità del nostro personaggio attraverso modifiche di vario tipo.

Super Smash Bros Ultimate sostituirà per la prima volta i trofei attraverso la presenza degli spiriti; questi avranno in primis le fattezze dei personaggi appartenenti ad altri videogiochi che orbitano intondo al mondo Nintendo e saranno accostabili al lottatore che si vuole utilizzare per giocare in modo da modificarne in modo leggero il gameplay. Queste modifiche verranno fatte grazie alle variabili date dalle statistiche aggiuntive proprie degli spiriti.

Gli spiriti sono suddivisi in due categorie: combattimenti e alleati.
Gli spiriti combattenti sono entità che possono essere associate ad un singolo combattente in modo da modificarne le statistiche in base alla classe.
Gli spiriti alleati sono entità che modificano in moltissimi modi un lottatore attraverso effetti molto più blandi.

Uno spirito alleato andrà collegato ad uno spirito combattente, andando a riempire un numero variabile di slot; quest’ultimo è dipedente soltanto dallo spirito combattente.

Ogni personaggio avrà i suoi spiriti combattenti e alleati, ad oggi secondo le stime fatte dai vari appassionati ognuno dei 71 personaggi presenti all’interno del gioco avrà più di dieci spiriti con cui potersi personalizzare. È possibile trovare una lista degli spiriti cliccando qui.

Gli spiriti si possono mescolare in modo completamente personalizzabile, creando una varietà di possibilità tattico/belliche praticamente infinite; per andare incontro a tutti quelli che non hanno voglia di impazzire con questo genere di personalizzazione Nintendo ha dato la possibilità di far scegliere le combinazioni di spiriti direttamente al gioco stesso, adattandoli in base alla situazione che il giocatore potrebbe trovarsi davanti.

Questi spiriti andranno collezionati giocando attraverso la modalità World Of Light, ovvero la modalità avventura che sarà presente all’interno di Super Smash Bros Ultimate. Gli spiriti sbloccati saranno poi raccolti all’interno di una modalità esclusiva chiamata Spirit Board, all’interno di tale modalità sarà possibile affrontare lo spirito insieme ai personaggi più vicini a loro per attitudine e gioco di provenienza.

Se tutto ciò ha solo alimentato l’hype non preoccupatevi, non manca moltissimo tempo l’arrivo di Smash sugli scaffali di tutto il mondo. Il nuovo titolo di Nintendo arriverà su Nintendo Switch il 7 Dicembre.

Registrando il titolo su My Nintendo entro il 31 Gennaio 2019 sarà possibile ottenere il primo DLC Fighter, ovvero Piranha Plant; esso verrà sbloccato all’interno del gioco durante il mese di Febbraio 2019.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!