LEFT ALIVE: nuovo trailer mostra “i Sopravvissuti”

Immagine Copertina LEFT ALIVE

LEFT ALIVE venne annunciato  alla Tokyo Games Week 2017 da Square Enix, denominandolo come successore spirituale dell’ormai dimenticata serie Front Mission.

Il titolo ha subito destato un’ondata di hype parecchio imponente a causa dei grandi nomi dietro al progetto. Yoji Shinkawa, il character designer di Metal Gear Solid, e Takayuki Yanase, mecha designer di Ghost in the Shell e Xenoblade Chronicles X, sarebbero stati guidati dal direttore della serie di nicchia Armored Core, Toshifumi Nabeshima, con uno studio di sviluppo offerto dal publisher nipponico.

Dopo mesi di screenshot ed interviste, LEFT ALIVE si è mostrato con dieci minuti di gameplay alla Tokyo Games Week 2018 durante uno streaming di Square Enix. Il focus è stato sul gameplay, con una sessione action per mostrare la componente TPS del titolo, una a bordo di un mecha ed una per mostrare le interazioni tra i personaggi.

Il 14 Novembre Square Enix ha diffuso in rete un nuovo trailer, questa volta concentrato sulla storia e le motivazioni dei tre protagonisti principali.  

 

Gli Orrori di Oggi nel Mondo di Domani

 

Il gioco è ambientato nel 2127, in un mondo dove le nazioni sono state sostituite da agglomerati di diverse realtà economiche e corporazioni, mentre le guerre sono combattute da eserciti mercenari per spingere l’economia bellica. Il nuovo simbolo di tutto ciò sono i Wanzer, veicoli corazzati bipedi in grado di muoversi su qualsiasi terreno.

I protagonisti saranno coinvolti in uno di questi conflitti, l’invasione della città di Novo Slava da parte dell’esercito di Garmonya, ma non dovranno combattere per il proprio schieramento. Essi saranno infatti i sopravvissuti all’attacco, decisi a scappare a tutti costi dall’inferno della guerra.

Per ora sono stati mostrati tre personaggi: Mikhail Shuvalov, un pilota di Wanzer sopravvissuto all’attacco a sorpresa e intento a fuggire dalla città; Olga Kalinina, un’agente di polizia che cerca di risolvere un caso di persone scomparse nel caos posteriore alla battaglia; Leonid Osterman, un misterioso ribelle dato per morto che vuole a tutti costi portare a termine una vendetta personale.

LEFT ALIVE Mikhael che si nasconde da un Wanzer

Si capisce subito dalla presentazione dettagliata delle cutscenes che uno dei focus del titolo sarà la storia, condita probabilmente con critiche sociali alla crudezza della guerra e all’exploit dell’economia bellica. Con un worldbuilding di alto livello ed un team con alle spalle diverse opere dal grande impatto emotivo, ci si aspetta un racconto coi fiocchi.

In secondo luogo vi è un accenno aggiuntivo alle meccaniche stealth con Olga, allo shooting più action con Leonid e al pilotaggio dei Wanzer con Mikhail, che a quanto pare avrà anche sezioni mirate più alla sopravvivenza nuda e cruda.

Il gameplay non sembra troppo invariato da quello che abbiamo già visto, e la legnosità generale nelle animazioni e le meccaniche shooting parecchio datate sembrano esser rimaste, almeno per le sezioni a piedi. Ma se la storia sarà di alto livello come il trailer suggerisce, i consumatori potrebbero rimanere comunque sorpresi riguardo a questa nuova IP.

LEFT ALIVE uscirà il 5 Marzo 2019 per PS4 e su Steam per PC. Restate sintonizzati per ulteriori news a riguardo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

guida di football manager 2019 agli affari migliori per costruire una squadra spendendo poco

Football Manager 2019: Guida agli affari migliori

Immagine controller Dualshock Sony ps4

Sony annuncia la sua assenza all’E3 2019