Hajime Tabata si dimette, cancellati i DLC di Final Fantasy XV

Hajime Tabata game director Square Enix Final Fantasy


Hajime Tabata, il Game Director dell’ultimo capitolo di Final Fantasy, ha annunciato le proprie dimissioni dal progetto e dalla compagnia la scorsa notte.

La cattiva notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, durante una live per celebrare il secondo anniversario di Final Fantasy XV. Con le dimissioni di Tabata, verranno cancellati anche i DLC concentrati su Lunafreya, Aranea e Noctis, mentre il DLC dedicato ad Ardyn verrà comunque rilasciato da Luminous Production nel Marzo 2019.

 

La Fine dell’Ultima Fantasia Finale

 

Final Fantasy XV videogame concept art

 

Hajime Tabata è stato un’importante aggiunta al team di Square Enix: una determinazione incrollabile anche nei momenti più difficili, è stato il Director dell’ottimo Crisis Core: Final Fantasy VII e d’altrettanto sorprendente Final Fantasy Type-0.

Durante il travagliato sviluppo dell’epopea di Noctis, Tabata è succeduto a Nomura come Director nel 2013, con l’annuncio della cancellazione di Final Fantasy Versus XIII e la sua introduzione come quindicesimo capitolo di Final Fantasy

In pochi anni, Hajime Tabata è riuscito a riorganizzare l’intero team di sviluppo ripartendo quasi da zero, ed è riuscito a rilasciare un Final Fantasy XV che sembrava ormai diventato una chimera, dopo oltre 10 anni di sviluppo se si conta Versus XIII

 

Final Fantasy XV screenshot main characters

 

Il titolo aveva ed ha tutt’ora importanti problemi strutturali, scelte di design affrettate ed una narrativa con enormi buchi di trama, ma in questi due anni l’intero team guidato da Tabata ha provato ha migliorare Final Fantasy XV con un’imponente opera di supporto, continui aggiornamenti e DLC per espandere sempre di più il titolo.

A Marzo, Square Enix e lo stesso Tabata hanno formato un intero team dedicato alla creazione di giochi basati sul motore proprietario Luminous Engine, tale Luminous Production. Sembrava che ci fossero molti altri progetti per Tabata, oltre al continuo supporto di Final Fantasy XV ancora privo di molti tasselli narrativi.

Durante l’evento, Square Enix ha anche annunciato ulteriore supporto per Final Fantasy XV, con un evento cross over con Final Fantasy XIV, la realizzazione di un breve OAV denominato Episode Prologue, e la realizzazione di una versione stand alone dell’espansione multiplayer Comrades. Tutto ciò sarà sviluppato da Luminous Production, ma senza Tabata.

 

Final Fantasy XV Dawn of the Future artwork

Nel frattempo Square Enix ha pubblicato il proprio resoconto economico del semestre appena conclusosi, dove compare una perdita di oltre 33 milioni di dollari. Questa perdita sembrava priva di fondamento, ma ora l’origine sembra esser legata alla cancellazione dei DLC di Final Fantasy XV

Non è ancora ben chiaro il motivo delle dimissioni di Tabata, sebbene abbia annunciato che ora fonderà un nuovo studio di sviluppo per realizzare il suo prossimo sogno nel cassetto dopo Final Fantasy XV.

Hajime Tabata ha dichiarato apertamente che Final Fantasy XV non sarebbe neanche arrivato così lontano se non fosse stato per l’amore dei fan che hanno sostenuto il progetto. Si è scusato per le dimissioni, ed ha aggiunto che ora sosterrà Final Fantasy XV come un semplice fan, assieme a tutti noi. Un ultimo, struggente saluto è stato il passo successivo della conferenza.

Auguriamo tutta la fortuna possibile a Tabata-san, ringraziandolo per i bellissimi giochi e momenti che ci ha donato come Director a Square Enix.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

Red-Dead-Redemption-2-online

Red Dead Redemption 2 Online beta verrà rilasciato per la fine del mese

Fortnite Stagione 6

Guida Fortnite – ecco le sfide della settimana 7 della stagione 6!