Warcraft 3: Reforged è forse uno degli annunci più succosi della scorsa Blizzcon e le informazioni a riguardo cominciano già a trapelare da chi ha seguito di persona la convention.

Come ben sapete il motore grafico del Warcraft 3 originale è lo stesso utilizzato ad oggi in World of Warcraft, ciò ha permesso agli sviluppatori di capire fin dove poteva essere spinto per tornare poi sulla remastered del RTS tanto amato. In 14 anni di WoW abbiamo visto alcune differenze rispetto al materiale di partenza in termini di rendering ed è per questo che Warcraft: 3 Reforged riceverà degli aggiornamenti per meglio riflettere alcune ambientazioni provenienti da World of Warcraft. Brian Sousa, Art Lead di Blizzard, ha spiegato in un’ intervista a Gamespot questo delicato passaggio.

warcraft 3 reforged

Nella Refoged abbiamo completamente ridisegnato il layout di alcune mappe, in particolare Stratholme, per renderla più simile a quella vista in World of Warcraft. I giocatori conoscono bene quel posto e la mappa di Warcraft 3 non assomiglia per niente a quella a cui tutti siamo ormai abituati: Colonne greche, strane statue, ruscelli e persino uno zoo. Ci siamo resi conto che provenendo da World of Warcraft quella specifica mappa non trasmetteva le stesse sensazioni ma sembrava un posto totalmente diverso. Sicuramente World of Warcraft influenzerà molto il design di alcuni aspetti sui quali in passato non potevamo spingerci più di tanto.

L’ uscita di Warcraft: III Reforged è prevista per il 2019 ed è già possibile preordinarlo dallo store Blizzard anche in versione speciale con contenuti esclusivi digitali per gli altri titoli.

Se vi siete persi l’annuncio leggete qui.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!