Oggi si sono svolte le ultime partite dei quarti di finale dei mondiali, i Worlds 2018 di League of Legends.
Questi gironi hanno visto trionfare 4 squadre che avanzeranno alle semifinali, dandosi battaglia per ottenere il posto nella finalissima, che si svolgerà nello stadio Munhak ad Incheon, Corea del Sud.

Stadio delle finali di LoL, League of Legends finali,I Team trionfanti

I team passati alle semifinali sono i seguenti:

Invictus Gaming, squadra cinese che hanno sconfitto i favoriti vincitori del mondo KT Rolster in un tesissimo 3 a 2.

G2 Esports, gli europei che hanno battuto i quotatissimi Royal Never Give Up, sempre con un vicinissimo 3-2.

Cloud9, che hanno spazzato con facilità gli Afreeca Freecs con un devastante 3 – 0.

Fnatic, l’orgoglio europeo che ha distrutto il team degli EDG, con un 3-1 dopo una partenza zoppicante.

standings league of legends, league of legends semifinali, semifinali di league of legends, lol, semifinals, Cloud9 contro Fnatic, C9, FNC, G2 contro Invictus gamins, G2 esports,Gli asiatici vengono spodestati

Quest’anno però, c’è una particolarità.
La giornata di oggi definisce un momento storico; i Coreani vengono eliminati dalla competizione ai quarti di finale.
I team Coreani sono stati spazzati via, così come quelli giapponesi e cinesi, che da anni detengono il titolo di vincitori mondiali, nonché un’aura di assoluta intoccabilità.
I team asiatici sono noti per essere i più forti del mondo, in qualsiasi gioco.
Che cos’è successo allora quest’anno?

Fnatic squadra, rekkless, caps, bwipo, hylissang, soaz, finale fnatic, semifinale fnatic, esport, league of legends, lol
I Fnatic posano trionfanti dopo la vittoria contro gli EDG.

I team Occidentali hanno finalmente fatto una cosa: smettere di imitare il macro game asiatico.
In tutti gli scorsi anni e nelle competizioni mondiali i team Occidentali sono sempre finiti a copiare lo stile di gioco e il meta Coreano, per poi fare pessime figure.
Questo perchè i team asiatici adottano queste strategie di default, da anni e con allenamenti intensi.
Al confronto diretto chiaramente un tentativo di imitazione non può reggere contro tecniche originali e costruite su misura per i team che le hanno ideate.

I Mondiali Occidentali

Quest’anno è l’anno degli underdogs.
I Vitality (con il primo giocatore italiano agli LCS, Jiizuke) un team europeo esordiente, ha dato filo da torcere agli ex campioni del mondo, i Gen G.
Hanno fatto una splendida prima presenza ai mondiali mostrando ottime capacità e tanta grinta.
I G2, altro team europeo ha dimostrato le sue capacità con un macro game incredibili, una midlane fortissima e dei pick di nicchia che hanno colto in fallo i cinesi RNG.
I Cloud9 hanno dimostrato delle pocket pick fortissime e uno stile di gioco molto curato: ciò ha colto in fallo i Gen G e gli Afreeca Freecs portandoli alla sconfitta.
Inoltre le nuove reclute dei C9 sono tra le più promettenti di tutto questo mondiale.

Cloud9 finale, Cloud9 semifinale, cloud9 vs Afreeca Freecs
I Cloud9 Spazzano via gli AFC con un devastante 3 – 0.

I Fnatic ora sono assolutamente i favoriti vincitori al titolo mondiale.
Dopo essersi aggiudicata tutto l’aggiudicabile nell’LCS europeo hanno portato in Corea tutto il frutto del loro lavoro.
Uno stile di gioco esplosivo, un macrogame preciso e curato, un midlaner che si è guadagnato un posto tra i migliori.
La dinamicità del gioco occidentale ha distrutto la staticità dei game Cinesi e Coreani, che non sono riusciti a tenere il passo e sono stati spazzati via.

I mondiali più entusiasmanti di sempre

Il maggior numero di champion unici utilizzati, le diverse strategie e la varietà dei team in semifinale confermano questo come il mondiale più vario e entusiasmante di sempre.
Le partite sono un susseguirsi di azioni inaspettate e teamfight esaltanti.
Vi consigliamo di seguire le ultime partite, che siate appassionati del competitivo o meno.
Le squadre ci stupiranno fino alla fine.

5/5 (4)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!