Sony sta iniziando a pensare alla campagna marketing per la nuova Playstation

playStation

Sappiamo tutti che siamo alle porte di una nuova generazione videoludica, quella che andrà definitivamente a sostituire Playstation 4, Xbox One e le loro corrispettive versioni mid-gen adatte per la risoluzione 4K.

Ultimamente Sony ha tirato fuori un sacco di belle carte dal suo mazzo per cercare di ammicare ad un sacco di bel pubblico: una console mini che fa contenti tutti i nostalgici, la storica apertura al cross-play per le piattaforme sony in modo da farsi amica la nicchia che gioca principalmente multiplayer e così via.

Il CEO di Sony ultimamente ha anche dichiarato di come, per la compagnia, sia necessario hardware di nuova generazione confermando indirettamente l’arrivo di Playstation 5 in un qualche giorno non troppo lontano.

a comparsa di un annuncio di lavoro sulla nota piattaforma per professionisti LinkedIn sembra confermare ancora una volta questa teoria.

Vediamo insieme di che si tratta

Sta per arrivare la quinta iterazione di Playstation?

Sony Corporation ha pubblicato sul social network dedicato strettamente al mondo del lavoro, Linkedin, un annuncio di lavoro dove afferma di essere alla ricerca di un Senior Product Manager in grado di occuparsi della campagna marketing della prossima generazione di console Playstation.

Sony non ha comunque citato all’interno dell’annuncio di lavoro il termine Playstation 5 o PS5 ma si è limitata a parlare di una “Playstation di nuova generazione”.
Secondo le opinioni degli utenti di ResetERA l’annuncio suggerisce in modo indiretto la finestra di lancio della nuova console.

Un Senior Product Manager, di norma, ha bisogno di 12/16 mesi per occuparsi di una campagna marketing nei minimi dettagli per poi assemblarla; parliamo quindi di una eventuale nuova console Sony che potrebbe uscire tra la fine del 2019 e la prima metà del 2020.

Come sarà questa nuova Playstation?

Playstation

Nel corso degli scorsi mesi abbiamo sentito più volte parlare di questa nuova fantomatica console Sony, tra videogiochi che potrebbero già fregiarsi dell’etichetta di titoli cross-gen a brevetti che parlano di retrocompatibilità in modo poco chiaro.

Dei rumour passati parlavano di questa nuova console Sony come del primo esempio di una versione ulteriormente rinnovata di Playstation 4, realizzata in tal modo in modo da non perdere l’enorme playerbase costruita con questa nuova console. Per alcune fonti la nuova console Sony invece sarà la naturale evoluzione del lavoro mostrato finora con Playstation 4.

Alcuni rumour parlano di un architettura basata su AMD Navi, altri parlano di come Sony stia pensando si inseguire la strada adottata da Microsoft con la piena compatibilità con i software di Xbox One e Xbox One X.

Ovviamente non sappiamo cosa di questo sia vero e cosa no, nel dubbio continuate a seguirci per scoprire quali di queste buffe teorie del complotto la spunterà sul resto e se la nuova Playstation avrà una campagna marketing degna di tal nome grazie al tizio che risponderà all’annuncio su Linkedin!

Nel dubbio leggete la lista dei venti giochi che vogliamo su Playstation Classic, visto che ancora non sono stati annunciati nella loro totalità e incrociate le dita con noi per vedere qualche titolo imprevedibile all’interno della rosa contenutistica che verrà proposta da Sony.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

red dead redemption 2 dialoghi minimappa NPC

Rockstar sta lavorando 100 ore a settimana per Red Dead Redemption 2

call of duty: black ops 4 come vincere nella modalità zombie

Call of Duty: Black Ops 4 – Guida alla modalità Zombie