Twin Mirror sarà più maturo e oscuro di Life is Strange

twin mirror

Twin Mirror è un’avventura narrativa in tre episodi dello sviluppatore francese Dontnod (meglio conosciuto per Life is Strange e Vampyr).  Il produttore narrativo Hélène Henry, lo sceneggiatore Matthew Ritter e il produttore Fabrice Cambounet sono stati intervistati da Gamereactor a cui hanno dato interessanti informazioni riguardo all’atmosfera che si respirerà nel loro prossimo gioco.

Twin Mirror sarà un gioco più maturo di Life is Strange e dalle tinte dark, anche se questo l’avevamo intuito fin dai primi trailer. Ecco cosa ha detto Cambounet:

In realtà, vogliamo fare un gioco più maturo e oscuro di Life is Strange. È ancora un gioco in cui fai delle scelte che sono molto importanti per lo sviluppo del tuo personaggio e la tua interazione con altre persone nel gioco, ma è più ambientato in un mondo moderno, non ci sono elementi fantasy o soprannaturali. La mente del personaggio è il suo palazzo mentale, è fondamentalmente la sua capacità di ricostituire ciò che accade intorno a lui, non è una cosa soprannaturale è qualcosa che puoi fare davvero nel mondo di oggi.

Il personaggio principale, Sam, è un giornalista di 33 anni che dopo una recente rottura ritorna nella sua città natale di Basswood, nel West Virginia, per partecipare ai funerali di un vecchio amico.

Henry interviene dicendo quanto segue:

Il tema di cosa significa essere un adulto, che cosa è l’età adulta, e tornare, tutti abbiamo sperimentato questo tipo di cose. Abbiamo tutti un passato, e questo è davvero qualcosa che volevamo esplorare, il tipo di domanda orribile: ‘Come sei stato in tutto questo tempo?’ E a volte non vuoi rispondere, a volte vuoi essere davvero schietto, a volte vuoi solo sfuggire, e questo è il tipo di scelte che puoi fare e ti aiuterà a costruire i personaggi come vuoi tu.

Una trama da sviluppare c’è, ma con le nostre risposte questa prenderà pieghe sempre più inaspettate. Dire la verità, mentire, divagare, potremo fare qualsiasi cosa e tutto porterà la trama a svilupparsi. Ecco cosa ha detto riguardo alla trama del gioco lo sceneggiatore Matthew Ritter:

C’è qualcosa che è chiaramente accaduto a Sam. Ma ci sono momenti in cui le persone ti chiedono: ‘Come sei stato negli ultimi due anni?’ e tu non devi essere onesto, il tuo personaggio può dire: “oh, sai, ho appena rotto con la mia ragazza, ma ne ho una nuova, è favoloso, sta andando alla grande” e questo non è necessariamente vero quindi questa è un’opzione. Entrambi i retroscena possono mandare avanti la storia e non devi sempre essere sincero a riguardo.

Twin Mirror verrà lanciato l’anno prossimo su PC, PS4 e Xbox One. Vi lasciamo con il trailer di gioco.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamereactor

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

phoenix wright ace attorney trilogy ps4

Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy in arrivo nel 2019

Soluzione Amo I Cruciverba | Tutti i livelli risolti per iOs e Android