HOME » news

Halo Infinite non avrà loot boxes da comprare con soldi reali

halo infinite

Un annuncio di lavoro per Halo Infinite di 343 Industries ha rivelato che lo sviluppatore starebbe pensando a elementi di “live service”. Un termine incerto che molti hanno ricondotto alle microtransazioni. È quindi già salita la preoccupazione per eventuali loot boxes presenti nel gioco. Il team ha voluto subito spegnere il fuoco prima che divampasse, rassicurando sulla non presenza di loot boxes da acquistare con valuta reale all’interno del suo gioco.


Microsoft aveva suggerito che lo sparatutto in prima persona potesse offrire ai giocatori servizi di questo tipo , ma Chris Lee, capo dello studio di FPS presso 343 Industries, ha chiarito che “le loot boxes in denaro reale” non fanno parte dell’accordo. In un recente tweet, Lee ha detto: “Stiamo ancora lavorando ai piani finali e ne condivideremo di più quando saremo pronti, ma posso sicuramente dire che Halo Infinite non includerà casse di bottino in denaro reale”.

Quindi mentre questo segna un cambiamento da Halo 5: Guardians, che includeva pacchetti REQ che potevano essere acquistati con denaro reale, ciò non significa che non ci saranno oggetti cosmetici a pagamento o altre forme di microtransazione. Inoltre, 343 Industries potrebbe includere pacchetti di oggetti casuali che i giocatori non devono pagare, come lo Spartan Rank o i Commendation Packs sbloccabili attraverso il livellamento e il completamento delle sfide in Halo 5.

Ancora una volta, è ancora troppo presto per speculare sulla direzione in cui Halo Infinite vorrà andare. Restate sintonizzati per ulteriori informazioni sul prossimo capitolo della serie Halo. Qui di seguito potete leggere il tweet in cui Chris Lee conferma che non ci saranno loot boxes acquistabili con soldi reali.

Halo Infinite verrà rilasciato su Xbox One e PC, ma una data non è stata ancora annunciata. Il team di sviluppo ha confermato che il gioco verrà costruito sul nuovo motore grafico Slipspace, perché rappresenta il progetto più ambizioso mai realizzato da loro.

FONTE Gamingbolt

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

World of Warcraft, Una nuova promozione regala una fantastica cavalcatura

World of Warcraft, una nuova promozione regala una fantastica cavalcatura

Tanti auguri Comunità! World of Warcraft - Italia compie 10 anni e organizza dei raduni leggendari

Tanti auguri Comunità! World of Warcraft – Italia compie 10 anni e organizza raduni leggendari