Animal Crossing sempre più vicino su Nintendo Switch

animal crossing pocket camp

Più volte ci siamo chiesti quando verrà annunciato ufficialmente il prossimo capitolo di Animal Crossing della serie principale anche su Nintendo Switch. Sono passati troppi anni ormai (ben cinque!) dalla pubblicazione di Animal Crossing New Leaf su Nintendo 3DS, e il successo riportato da Animal Crossing Pocket Camp su dispositivi mobile Android ed Apple mostra che il brand è più vivo che mai.

Ma probabilmente non manca poi davvero molto al reveal ufficiale. E questa volta non abbiamo neanche bisogno di rumor o di voci di corridoio per iniziare a sognare, anche se una piuttosto recente aveva già puntato il dito verso il 2018 come anno di uscita di Animal Crossing su Nintendo Switch. Oggi, comunque, la Casa di Kyoto ha depositato un nuovo trademark in Giappone, legato appunto ad “Animal Crossing”.

Animal Crossing Switch
Animal Crossing Switch

Il trademark sembra legato a una moltitudine di progetti: si cita nel documento un software per un dispositivo home console, poi uno portatile, e ancora dispositivi mobile, ma anche animali, controller, giochi da tavolo, giochi di carte, case protettivi e molto altro ancora.

Al momento è ancora troppo presto per capire cosa bolle in pentola, ma lasciamo momentaneamente da parte tutto quanto e concentriamoci solo su quel “dispositivo home console e portatile”. Si tratta chiaramente di Nintendo Switch, dato che su mobile un gioco della serie c’è già (e gli smartphone non vengono comunque calcolati come portable console).

A quando l’annuncio ufficiale del prossimo Animal Crossing su Nintendo Switch? Vi terremo aggiornati.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Simone Pettine

Mi piace leggere, scrivere, videogiocare, approfondire la mia conoscenza delle lingue indoeuropee e mangiare i bambini.

Ritornano le World Championship Series di StarCraft II

Ritornano le World Championship Series di StarCraft II

metroid serie tv

Ecco perché Metroid Prime fu esclusiva di Nintendo, tanti nuovi dettagli