Konami impone la cancellazione del remake di P.T.

P.T. remake rimosso da Konami


La cancellazione di Silent Hills, capitolo della famosa serie horror Konami a cui stava lavorando Hideo Kojima, con la collaborazione di Guillermo Del Toro, non è andata giù a parecchi. L’azienda giapponese e il creatore di Metal Gear Solid non sembrano neanche essersi lasciati benissimo, ma la maggior parte dei giocatori non ha dubbi nello stare dalla parte di Kojima.


P.T., l’angosciante playable teaser di Silent Hills, non è più scaricabile e così diventa impossibile giocarci (era pur sempre un contentino). C’è chi, dunque, si è ingegnato per riportarlo in vita sviluppando remake o omaggi. Il caso più eclatante è quello di Qimsar, uno sviluppatore indipendente che stava portando avanti con successo un fan remake di P.T. per PC. Ormai mancava pochissimo alla fine dello sviluppo, ma Konami gli ha imposto di cancellare tutto.

Konami ha emesso un avviso di rimozione per questo remake contattando direttamente Qimsar che si è visto costretto ad abbandonare il progetto che, oltretutto, era già in una fase avanzata.

Konami non ci sta: stop al remake di P.T.

Qimsar stava per completare il remake quando Konami lo ha contattato. In una lunga dichiarazione, afferma di aver recentemente terminato tutte le animazioni del gioco, che “erano essenzialmente il ‘pezzo finale’ per rendere il gioco non solo riproducibile al 100% ma giocabile in modo accurato al 100%.

Nella dichiarazione, Qimsar afferma che la versione 0.9.5 sarebbe dovuta uscire in un paio di settimane, infatti dichiara:

Tutto ciò che avrei dovuto fare da quel momento in poi sarebbe stato apporre un po’ di piccole modifiche alla luce, alla pioggia, agli scarafaggi, mettere alcune textures mancanti ecc. Tuttavia, ho ricevuto una telefonata di prima mattina da Konami, che mi diceva che avrei dovuto cancellare il remake.

Il rappresentante di Konami avrebbe detto a Qimsar che “a causa di problemi legali che erano fuori dal suo controllo”, il remake non avrebbe mai visto la luce, nonostante la sua popolarità sia tra i fan che tra i dipendenti di Konami.

Il risultato di questa popolarità, però, ha portato a un piccolo lieto fine, almeno per Qimsar. Al ragazzo è stato offerto uno stage proprio presso Konami. Per i fan del progetto, tuttavia, non esistono buone notizie. Il remake non si farà più.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE PCGAMESN

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

james ohlen lascia bioware

Designer lascia Bioware per dedicarsi a… D&D

yokai watch

Yo-Kai Watch 4 per Switch: ecco i primi screenshots