No Man’s Sky fa il punto della situazione e racconta le 11 cose che sono cambiate dal suo lancio

No man's sky

La parabola di No Man’s Sky è stata una delle pagine più buie di questa nuova generazione videoludica: partito nel peggiore dei modi, rilasciato come un prodotto pesantemente incompleto e poi migliorato aggiornamento per aggiornamento, sino a diventare un videogioco del tutto nuovo.

Questa nuova pelle di No Man’s Sky è stata chiamata con un aggiornamento altisonante: No Man’s Sky Next, in arrivo su Xbox One durante la fine di Luglio.

Celebrare l’evoluzione di No Man’s Sky.

Per celebrare la cosa, gli sviluppatori di Hello Games hanno deciso di mostrare in un video gli undici punti cardine che sono pesantemente cambiati dal lancio del gioco e che ora fungono da monito e simbolo dell’evoluzione videoludica del titolo, pesatamente guidata dalla passione e senza la fretta che ne ha rovinato il lancio.

 

I nuovi giocatori di No Man’s Sky possono aspettarsi cose come nuovi livelli di difficoltà, maggiore varietà di armi, costruzione della propria base, presenza delle taglie, spostamenti veloci tra pianeti, nuovi veicoli e una storia con missioni completamente rinnovate.

Ovviamente per arrivare ad un tale livello di cura e di raffinatezza il titolo è dovuto passare sotto le attente mani degli sviluppatori per numerose patch consecutive, in grado finalmente di raffinare e migliorare quegli aspetti spigolosi o assenti che avevano penalizzato grandemente la prima release del titolo.

Ricordiamo infatti che la primissima release del titolo Hello Games è stata talmente disastrosa da vincere premi decisamente poco ambiti come il premio delusione più grande dell’anno tra gli Steam awards

Cosa abbiamo di nuovo in No Man’s Sky?

Tra le cose più interessanti che possiamo trovare nel video abbiamo ad esempio:

  • Quick Travel: Lo spostamento veloce tra pianeti, ad esempio, è stato reso possibile attraverso l’utilizzo degli Stargates, grandi artefatti che permettono il teletrasporto tra due punti già conosciuti della galassia.
  • Guerre stellari: Per far immergere ancor di più il giocatore gli sviluppatore di Hello Games hanno deciso di implementare all’interno di ogni sistema stellare un conflitto tutto nuovo, con nemici ed economie uniche.
  • Abitare secondo i propri gusti: I nuovi biomi presenti nei vari pianeti permettono al giocatore di sviluppare la propria base attraverso aree del tutto nuove; qui i giocatori possono sbizzarrirsi creando edifici dalle funzionalità uniche come il reclutamento di alieni o la coltivazione e l’agricoltura. Ogni pianeta può essere rimodellato secondo il proprio gusto, per esplorare con più attenzione un anfratto particolare o una caverna interessante.
  • Altra storia, altre missioni: Gli sviluppatori si sono prodigati nella creazione di missioni secondarie e missioni legate alla storyline del titolo; entrambe sono vivibili secondo quattro differenti livelli di difficoltà in grado di adattarsi al piacere del giocatore: creativo, normale, permadeath modalità sopravvivenza.

  • La febbre del loot: Le navi cargo che punteggiano i vari pianeti con i loro relitti contengono nuovi oggetti, sempre più interessanti e rari incentivando il giocatore ad esplorarle; giocando a No Man’s Sky in una versione diversa da quella rilasciata al lancio sarà possibile anche comprare una nave cargo in modo da utilizzarla come se fosse una nave interstellare (del tutto customizzabile secondo il proprio gusto).
  • Più intelligenza: L’intelligenza artificiale che regola i comportamenti dei nemici di No Man’s Sky è stata rinnovata e potenziata, rendendo in tal modo le battaglia più avvincenti e divertenti.
  • Multiplayer?!: La vera grande sorpresa di Next è l’aggiunta del comparto multigiocatore; per scoprirla basterà aspettare il 24 Luglio, in uscita su PC, PS4 e Xbox One. Potete trovare qualche informazione in più qui.

Per scoprire se la nuova espansione del titolo avrà la qualità che ci aspettiamo non resta che aspettare qualche settimana e dotarsi di Xbox One; infiniti pianeti, infinite creature, infinite avventure (e una splendida colonna sonora) non aspettano altro che noi giocatori per essere sperimentate.

No Man's Sky

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

rimuovere grana e rumore fotografico

Rimuovere grana e rumore fotografico diventa realtà grazie a Nvidia

cyberpunk 2077 data di uscita

Cyberpunk 2077: la perfezione richiede tempo