Uno sguardo ai futuri aggiornamenti di Monster Hunter: World

monster hunter aggiornamenti

Monster Hunter: World sarà la prima grande release del 2018. Se questo 2017 ha saputo regalarci molte gioie, dal punto di vista videoludico, il prossimo anno vedrà l’arrivo di titoli di grandissimo impatto. In ogni caso, il gioco Capcom avrà il non facile compito di inaugurare il nuovo anno, facendo capire che si tratterà di un 2018 cruciale per tutte le piattaforme. Proprio a proposito del nuovo Monster Hunter, in una recente intervista a Famitsu, Ryozo Tsujimoto, Producer del gioco, si è soffermato sui futuri aggiornamenti del titolo. Il produttore ha infatti confermato che si tratterà di update frequenti e che ci sarà spazio anche per armature prettamente estetiche.

Monster Hunter: World sarà supportato con tanti update

Nel corso di questi mesi, Capcom ha già anticipato parecchie caratteristiche del suo Monster Hunter: World. Sappiamo che il titolo, per la gioia di molti, non avrà microtransazioni, che avrà un gameplay vasto ed immersivo, e che, almeno allo stato attuale, la versione PC arriverà solo più tardi rispetto a quelle per Playstation 4 ed Xbox One. Di recente, è stato inoltre pubblicato un nuovo gameplay che mostrava una delle sfide più difficili del gioco: lo scontro con il drago antico Nergigante. Inoltre, chiunque si fosse perso la prima beta di gioco, potrà recuperare con la prossima open beta di Monster Hunter: World, che avrà luogo a partire dal prossimo 22 di Dicembre. Ma andiamo al sodo. Capcom aveva detto che il suo prossimo tripla A sarebbe stato supportato con tutta una serie di aggiornamenti gratuiti.

Ma in cosa consisterebbero questi update? Ce lo spiega Ryozo Tsujimoto, Producer di Monster Hunter World. Ecco un estratto della sua intervista a Famitsu.

Famitsu: cosa è previsto in termini di missioni, eventi post-lancio e DLC?

Ryozo Tsujimoto, producer: “Dopo il lancio del gioco, stiamo pianificando diversi aggiornamenti gratuiti per garantire la longevità del titolo. Ad esempio, diversi mesi più in là aggiungeremo nuovi mostri e aggiornamenti di questo calibro. Inoltre, stiamo pianificando di rilasciare missioni di eventi a tempo limitato ad intervalli di tempo regolari, che forniranno materiali per armature, ecc.”

Kaname Fujioka, executive director: “Per quanto riguarda gli aggiornamenti gratuiti, sarà un po’ più grande in scala rispetto ai precedenti giochi, che erano principalmente basati sulla ricerca di eventi. Vogliamo rilasciare nuovi mostri mettendoci tutto lo sforzo necessario, per far sì che i giocatori vogliano immergersi ancora più a fondo nel gioco. ”

Tsujimoto: “Inoltre, a parte questo, abbiamo pianificato dei DLC cosmetici a pagamento, che non influiranno sulle abilità del personaggio.”

Famitsu: ci saranno costumi di personaggi, o funzioni con cui si potrà cambiare l’aspetto del nostro personaggio?

Tsujimoto: “Stiamo pensando di poter cambiare l’outfit della Gilda, qualcosa di questo genere. Le armature cosmetiche non hanno alcun effetto sull’avanzamento o sulle abilità del gioco, quindi si tratta di una feature che le persone che amano cambiare l’aspetto della loro armatura apprezzeranno non poco.”

Altre informazioni su Monster Hunter: World

Come sottolineato in precedenza, è in programma una nuova beta di gioco, questa volta aperta a tutti. Chiunque non avesse avuto modo di provare il nuovo Monster Hunter, potrà giocarci nei giorni che andranno dal prossimo 22 Dicembre al 26 Dicembre.

Ricordiamo ai nostri lettori che Monster Hunter: World uscirà il prossimo 26 Gennaio 2018 per Playstation 4, Xbox One. La versione per PC uscirà solo in un momento successivo.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito. Se volete approfondire il gioco, cliccate il nostro articolo con le nostre impressioni sulla beta.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Set di Lego Nazisti infiammano la Germania

Set di Lego Nazisti infiammano la Germania

Resident Evil 7: End of Zoe – Recensione