Phil Spencer vuole una nuova Xbox più potente e vicina ai giocatori

phil spencer nuova xbox
Phil Spencer parla della nuova Xbox

Sull’ultimo numero di Weekly Famitsu, è stata pubblicata un’intervista al responsabile della divisione Xbox di Microsoft, Phil Spencer, che ha fornito molte informazioni sul suo lavoro con gli sviluppatori giapponesi e il futuro del marchio Xbox.


Spencer ha parlato del fatto che negli ultimi anni si è recato in Giappone molte volte per visitare molti editori. Sta lavorando a stretto contatto con molti sviluppatori giapponesi. Gli hanno permesso di giocare ai videogiochi prima del rilascio, e quando gli parlano dei loro obiettivi, si rende conto che i legami vengono creati attraverso il rapporto tra titolare della piattaforma ed editori. È consapevole che questo tipo di relazione è importante.

Parlando della recente acquisizione di cinque studi annunciati all’E3 2018, Spencer ha affermato che i giocatori vogliono giocare a titoli di qualità sempre superiore, e in particolare, è ovvio che i titoli first party siano importanti per una piattaforma. Ha così assicurato ai fan che ci sarà un aumento di giochi eccellenti in esclusiva per la nuova Xbox

Nuova Xbox: intelligenza artificiale e più potenza

Alla domanda sulla prossima generazione di console, Spencer ha spiegato che il progetto è stato avviato mettendo il giocatore al centro. Attualmente, due miliardi di persone nel mondo giocano su vari dispositivi, ma con la nuova console vorrebbe offrire agli utenti un’esperienza di gioco meravigliosa, grazie a un hardware più potente e migliore. Spencer ritiene di essere stato in grado di farlo con Xbox One X, ma vorrebbe migliorarlo ulteriormente.

In passato, Microsoft ha parlato con diverse società di sviluppo hardware e ha iniziato a discutere su quale tipo di innovazione è prevista per l’architettura in futuro. Guardando al futuro, sa che la risoluzione è importante. Anche il frame rate è importante. Il viaggio per costruire il nuovo hardware è già iniziato, e pensa costantemente alle possibilità.

Spencer ritiene inoltre che investire nell’intelligenza artificiale sarà di grande aiuto per rendere più vivido il mondo dei giochi e dei loro personaggi. Sarà così possibile simulare ciò che si compie durante una sessione di gioco portando su un nuovo livello il concetto di giocare ai videogiochi. Sarà persino utile per il debug.

Diffusione dei giochi

Phil Spencer ha parlato anche della diffusione dei giochi. Mentre due miliardi di persone giocano in tutto il mondo, molti di loro lo fanno su dispositivi che non sono console domestiche. Cercare di vendere due miliardi di console in vari luoghi in tutto il mondo non è una soluzione ideale. Man mano che gli smartphone e il PC si diffondono, Spencer vorrebbe offrire loro giochi tanto profondi quanto coinvolgenti come quelli che si giocano sulle console domestiche.

Spencer ha concluso affermando che è un piacere per lui affermare che gli eccellenti sviluppatori giapponesi stanno supportando Xbox. I giocatori giapponesi di Xbox dovranno aspettarsi molti più contenuti pensati per loro in futuro.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Dualshockers

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Playstation Plus

Annunciati i giochi PlayStation Plus di Luglio

bioware giochi più piccoli e sperimentali

Bioware vorrebbe fare giochi più piccoli e immediati