Sony raggiunge i 67.5 milioni di PS4 spedite nel mondo

dati di vendita ps4

L’ascesa di Sony sembra non conoscere limiti. Poche ore fa, infatti, il colosso nipponico ha diffuso i suoi dati di vendita relativi al secondo trimestre dell’anno fiscale 2017, che riguarda il periodo che va dal 1 Luglio al 30 Settembre. Come era prevedibile, il dato più interessante riguarda il numero delle console spedite. Secondo il rapporto diramato, Sony Interactive Entertainment ha spedito ai rivenditori circa 4.2 milioni di Playstation 4. Questa cifra, se aggiunta alla base installata già precedentemente venduta, realizza un totale di 67.5 milioni di PS4 spedite. Un numero a dir poco sbalorditivo, che non fa altro che rimarca la posizione di assoluto predominio che Sony ha saputo ritagliarsi nel corso degli anni.

PS4 potrebbe diventare la console più venduta della storia

sony ps4
Ecco alcuni numeri realizzati da Playstation 4.

Nei suoi quasi quattro anni di “vita”, almeno in territorio europeo, Playstation 4 ha registrato numeri che poche altre console possono o hanno potuto vantare. Sin dalla sua release, avvenuta il 29 Novembre del 2013, la macchina Sony ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per toccare le vette più alte. Se le vendite raggiunte da PS3, nel corso dei suoi 7 anni di onorata carriera, sono tutto sommato raggiungibili anche nel breve termine, PS4 punta in alto, molto più in alto. La tabella di marcia dell’ultima console Sony sembra veramente inarrestabile, tanto da convincere i piani alti dell’azienda che potrà raggiungere i numeri di Nintendo Wii e Playstation 2, rispettivamente la seconda e la prima console più vendute al mondo.

Stando al rapporto diramato da Sony, possiamo vedere un aumento per quanto riguarda le entrate ed il reddito operativo. Tutto questo è dovuto, ovviamente, sia alle vendite di hardware che di software targato PS4. Ma andiamo a leggere il comunicato ufficiale.

“Le vendite hanno avuto un incremento del 35.4% su un’analisi anno per anno (un aumento del 25% considerando un valore di valuta costante), raggiungendo i 433.2 miliardi di Yen. Questo significativo incremento è dovuto, prima di tutto, ad una crescita delle vendite di software attraverso il network, all’impatto avuto dai tassi di cambio e, ovviamente, all’aumento delle vendite dell’hardware PS4.

I ricavi operativi hanno registrato, in un’analisi anno per anno, un incremento di 35.8 miliardi di Yen, toccando quota 54.8 miliadi di Yen. Questo significativo incremento è dovuto innanzitutto dal precedentemente menzionato aumento delle vendite, parzialmente compensato da un aumento delle spese amministrative, generali, e relative alle vendite. Nel corso dell’attuale trimestre, si è registrato anche un impatto positivo di circa 3.1 miliardi di Yen a causa delle fluttuazioni dei tassi di cambio con l’estero.

Il risultato operativo include un aggiustamento positivo di 5.1 miliardi di Yen che è risultato dal riconoscimento delle royalties interne nel trimestre corrente, piuttosto che nel primo trimestre dell’esercizio chiuso al 31 marzo 2018. Tale aggiustamento è dovuto a una discrepanza registrata nel momento in cui le royalties interne sono state rilevate presso le relative società controllate all’interno del segmento.”

Ecco altri numeri relativi a PS4 e al mondo del gaming

ps4 vendute
Vendite sempre maggiori per Sony.

Come è facile comprendere leggendo questi dati, l’espansione del mercato dei videogame ha giocato un ruolo di prima importanza nell’incremento registrato da Sony.

“Le vendite e le entrate operative (“Vendite”) sono aumentate del 22,1% rispetto allo stesso trimestre del precedente anno fiscale (“anno su anno”) a 2.062,5 miliardi di Yen. Tale incremento significativo è dovuto principalmente all’impatto dei tassi di cambio e ad un aumento delle vendite del settore Game & Network Services (“G&NS”). Su base costante, le vendite sono aumentate del 15%. Per ulteriori dettagli sull’impatto delle fluttuazioni dei tassi di cambio sulle vendite e sul reddito (perdita) operativo, vedere la Nota a pagina 8.

Le entrate operative sono aumentate, in un’analisi anno per anno, da 158,5 miliardi di Yen a 204,2 miliardi di Yen. Questo aumento significativo è dovuto principalmente al miglioramento dei risultati operativi nei settori Semiconductors e G&NS così come in tutti gli altri.

Le entrate operative dello stesso trimestre dell’anno precedente includevano 9,4 miliardi di Yen nelle svalutazioni di inventario di determinati sensori di immagine per i prodotti mobili e oneri netti di 1,2 miliardi di Yen in spese derivanti dai terremoti della regione di Kumamoto nel 2016, entrambi registrati nel segmento Semiconductors, e una commissione di 32,8 miliardi di yen relativa al trasferimento del business delle batterie, registrata nella sezione All Other.

Durante il trimestre in corso, gli oneri di ristrutturazione, il netto, sono diminuiti da 31,0 miliardi di Yen, in base ad un’anali anno per anno, a 1,6 miliardi di Yen, principalmente per l’assenza nel trimestre corrente della sopracitata commissione relativa al trasferimento del business delle batterie, registrata nello stesso trimestre dell’anno fiscale precedente. Le commissioni di ristrutturazione sono registrate come oneri di gestione e sono incluse nel risultato operativo.”

Ultimo, ma non meno importante, il comunicato stampa includeva la previsione per l’anno fiscale 2017. La società prevede di vendere 19 milioni di console PS4 prima del 31 marzo 2017, il che porterà il totale complessivo a cifre di altissimo livello.

Le prospettive, relative a tutto il prossimo anno fiscale, per il settore Game & Network sono state aumentate rispetto alle vendite di Agosto, ma sono rimaste intatte per quanto riguarda il reddito operativo. Vale la pena ricordare che se Sony Interactive Entertainment riesce a raggiungere i dati previsti, segnerà un miglioramento notevole rispetto all’ultimo esercizio fiscale.

ps4 vendite
Previsioni rosee per il futuro.

Riuscirà PS4 a diventare la console più venduta della storia dei videogiochi? Ai posteri l’ardua sentenza. Restate sintonizzati per ulteriori news in merito. Se volete fare un paragone, leggete il nostro articolo sui dati di vendita Playstation 4 relativi al trimestre precedente.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Tennis World Tour si mostra nelle prime immagini, dettagli sul titolo

Biciclette e Smartphone, arriva in Italia il bike sharing di Gobee.bike