HOME » news

Dishonored 2 e Prey: Bethesda mostra i trailer alla Gamescom


Dishonored 2 e Prey sono senza dubbio i due giochi di Bethesda più attesi durante questa Gamescom. Non ci sono solo loro, ma sono quelli che hanno attirato di più l’attenzione. Oggi gli sviluppatori ci svelano altre informazioni e pubblicano due trailer da non perdere. Trovate tutto nel comunicato che segue.


L’estate di Bethesda continua con una forte presenza al Gamescom di quest’anno a Colonia, in Germania, la più grande convention sui videogiochi. Con una serie di video in streaming e di presentazioni speciali ai fan e ai media nello stand di Bethesda (Hall 8.1, B50/A51), abbiamo rivelato le ultime novità su Dishonored 2, Prey e The Elder Scrolls: Legends.

Dishonored 2

Dopo aver mostrato una demo di gioco brutale e violenta al QuakeCon 2016 focalizzata su Corvo Attano, l’assassino del primo capitolo (Dishonored 2 al QuakeCon – Demo “Corvo, caos elevato”), Arkane Studios ha spostato i riflettori sull’imperatrice Emily Kaldwin, la nuova assassina della serie. Prima di condividere nuovi dettagli su ciò che Bethesda ha rivelato in esclusiva nella sala del Gamescom, date un’occhiata a una rapida presentazione di Corvo ed Emily.

Al Gamescom, Emily Kaldwin ha incantato il pubblico con i suoi nuovi poteri e con una nuova ambientazione: Villa Meccania. Originariamente incontrata nel trailer di annuncio presentato all’E3 2015, Villa Meccania è un particolare livello tematico nel quale il giocatore può attivare una serie di interruttori per cambiare totalmente le stanze che lo circondano. La pareti si muovono. I pavimenti scivolano via. Con ogni modifica, si rendono disponibili nuovi percorsi. Gli assassini più esperti potranno farsi strada attraverso i meccanismi celati dietro le pareti, ottenendo un’ampia libertà nell’esplorazione di questo complesso e dettagliato livello.

La demo inizia con una rapida occhiata all’area circostante, mostrando la lussureggiante e soleggiata ambientazione, che rende tanto diversa Karnaca da Dunwall. Tramite la narrazione della sua alleata, Meagan Foster, Emily riceverà un avvertimento sul proprietario della villa, Kirin Jindosh: “La cerchia del duca è piena di astuti bastardi, ma nessuno come Jindosh. Sembra che casa sua sia piena di meraviglie, ma c’è un motivo se la gente ha paura della sua villa. A Jindosh non importa chi sei e cosa vuoi… Ti guarda come fossi un puzzle, fatto di mille pezzi da analizzare.”

Emily arriva nei pressi della villa e scopre che il cortile brulica di guardie. Utilizza Passo d’Ombra per infiltrarsi e sventrare brutalmente due guardie in forma d’ombra. Tornata a materializzarsi, collega tre guardie con il potere Domino e decapita l’avversario più vicino, causando la conseguente morte degli altri due.

Entrata nella villa, Emily attiva il primo interruttore che trova: già nella prima stanza, le possibilità sono incredibili. Le pareti scendono. Il pavimento scivola via. Un meccanosoldato compare da un’apertura sottostante. Un’imponente scalinata emerge nella stanza, collegandola a un livello superiore pieno di teche che custodiscono numerose rarità. Svariate porte si materializzano. Si formano nuovi percorsi, tra i meccanismi delle pareti e nella nuova stanza. Una camera chiusa lascia spazio a un vasto salone. E sentiamo la voce di Jindosh, che accoglie Emily con un tono in apparenza cortese, ma velatamente minaccioso.

Passando di stanza in stanza e attivando diversi interruttori, Emily è sempre accompagnata dalla voce di Jindosh… finché non lo vede camminare verso di lei, al sicuro dietro una barriera di vetro. Jindosh si avvicina, aspirando dal suo dito di ceramica (che funziona anche da pipa). Riconosce Emily. Poi l’inseguimento ha inizio.

Jindosh sguinzaglia i suoi meccanosoldati contro Emily, che sfrutta al meglio abilità, armi e conformazione dell’edificio per evitare i nemici e distruggere alcune delle minacce meccaniche che le sbarrano la strada. A un certo punto, evoca un Clone d’Ombra per affrontare una guardia umana e un meccanosoldato. In seguito, vediamo Emily abbattere una guardia umana con la spada, usando poi Proiezione per attraversare il varco tra due pareti in movimento. Con un’abile serie di mosse, Emily innesca la trasformazione della villa e corre oltre le pareti in movimento per emergere su una balconata con una vista mozzafiato di Karnaca, poi si muove all’esterno della villa, rientrando tramite un condotto di ventilazione che la porta vicino a Jindosh. La demo si conclude con Emily che cattura Jindosh, affrontando una serie di meccanosoldati… e posta dinanzi alla difficile scelta se finirlo o meno.

Ad alcuni rappresentanti di media selezionati presenti al Gamescom abbiamo anche mostrato il Conservatorio Reale, un nuovo livello nel quale Emily affronta le misteriose streghe. Queste astute avversarie dotate di poteri magici sono già apparse in un DLC di Dishonored, e sono tornate ancora più spietate in Dishonored 2. In un’altra demo a caos elevato, sono state presentate altre abilità di Emily, mentre usa spada, pistola e poteri per aprirsi la strada tra le streghe… fino a una conclusione inaspettata. (Volete saperne di più sulle streghe? Prenotate Dishonored 2 per ottenere una copia gratuita di Dishonored: Definitive Edition, comprendente anche il DLC in cui le streghe compaiono per la prima volta.)

Prey

Prey ha debuttato al Gamescom con una presentazione di gioco già svelata a porte chiuse al QuakeCon. (Per ulteriori dettagli sulla demo, consultate: Prey al QuakeCon 2016 – Prime meccaniche di gioco e nuovo trailer.) Inoltre, Bethesda ha pubblicato un teaser delle meccaniche di gioco, che mostra Morgan Yu all’interno della stazione spaziale Talos I poco dopo aver recuperato il Cannone GLOO, un strumento multi-funzione che può bloccare sul posto gli alieni Typhon. (Viene anche mostrato Morgan che sfrutta il suo potere Supertermia per fare a pezzi gli alieni bloccati.) Il Cannone GLOO torna anche utile per spostarsi, permettendo a Morgan di creare percorsi verso aree difficili da raggiungere o per sigillare sfiati incandescenti e poterli oltrepassare in sicurezza.

Più avanti nel teaser di gioco, vediamo Morgan utilizzare un altro potere appreso dagli alieni: Mimic. Morgan deve entrare in un’area bloccata, ma senza il relativo codice, l’unico modo è passare da una piccola finestra. Usando Mimic, Morgan si trasforma in una tazza (sì, proprio una tazza) e rotola attraverso l’apertura. Alla fine del teaser, vediamo Morgan uscire da Talos I e fluttuare nello spazio, un altro modo per esplorare questa stazione spaziale dalle aree interconnesse. Per un assaggio delle meccaniche di gioco di Prey, guardate il teaser:

The Elder Scrolls: Legends

Al QuakeCon 2016, il vicepresidente PR e marketing di Bethesda, Pete Hines, ha annunciato che The Elder Scrolls: Legends è ora disponibile gratuitamente per tutti. Con migliaia di giocatori che provano ogni giorno Legends, Hines è tornato al Gamescom con un programma completo di partite e video in streaming, tra cui:

ESL Stage Match. Hines ha sfidato il vincitore della partita tra Trolden e Forsen. Guardate l’archivio sul canale Twitch di Bethesda.

Gronkh vs Hines. Sì, proprio quel Gronkh. Scoprite come se l’è cavata contro il nostro Hines. Guardate l’archivio dei video in streaming sul canale Twitch di Gronkh.



F1 2016: ottimi voti per il gioco di Codemasters

Final Fantasy XIV: l’arrivo su Xbox One diventa sempre più concreto